Abusivismo, blitz dei Forestali sul Gargano: sequestrato caseggiato e autorimessa

Sequestrata un’autorimessa di 80 mq a Cagnano e un caseggiato in corso di realizzazione di oltre 300 mq a Carpino. Due persone sono state denunciate a vario titolo per reati urbanistico/ambientali

Immagine di repertorio

Nonostante i primi manufatti abbattuti, non cessa l'abusivisimo edilizio sul Gargano. La denuncia arriva dagli uomini del Corpo Forestale dello Stato, in particolare dal personale del comando stazione di Cagnano Varano che, a seguito di una specifica attività finalizzata al contrasto dei reati ambientali (con particolare riferimento all'abusivismo edilizio) e con l'impiego di moderne tecnologie - apparecchiatura gps, ortofoto aeree, sistemi informativi - ha denunciato a piede libero due garganici responsabili di aver costruito abusivamente due immobili in aree sottoposte a particolare tutela paesaggistica e idrogeologica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nello specifico, gli agenti forestali hanno accertato, in Località Lego, in agro di Cagnano, la realizzazione di un manufatto abusivo di 80 mq adibito ad autorimessa che dopo i dovuti accertamenti documentali è risultato sprovvisto delle propedeutiche autorizzazioni utili ai fini edificatori. Il responsabile dell’illecito è stato quindi denunciato per aver edificato in assenza di permesso a costruire nonché per l’assenza delle propedeutiche autorizzazioni paesaggistico/ambientali. In agro di Carpino, invece, è stato posto sotto sequestro penale preventivo un caseggiato di 300 mq in fase di costruzione poiché privo di titoli autorizzativi. Anche in questo caso il responsabile è stato denunciato a vario titolo per reati urbanistico/ambientali, distruzione e deturpamento di belle naturali, omessa denuncia di lavori in zone classificate come sismiche e per aver eseguito delle opere in assenza di un progetto esecutivo e sotto la direzione di un tecnico abilitato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento