Cronaca Cagnano Varano / Località Lego

Abusivismo, blitz dei Forestali sul Gargano: sequestrato caseggiato e autorimessa

Sequestrata un’autorimessa di 80 mq a Cagnano e un caseggiato in corso di realizzazione di oltre 300 mq a Carpino. Due persone sono state denunciate a vario titolo per reati urbanistico/ambientali

Nonostante i primi manufatti abbattuti, non cessa l'abusivisimo edilizio sul Gargano. La denuncia arriva dagli uomini del Corpo Forestale dello Stato, in particolare dal personale del comando stazione di Cagnano Varano che, a seguito di una specifica attività finalizzata al contrasto dei reati ambientali (con particolare riferimento all'abusivismo edilizio) e con l'impiego di moderne tecnologie - apparecchiatura gps, ortofoto aeree, sistemi informativi - ha denunciato a piede libero due garganici responsabili di aver costruito abusivamente due immobili in aree sottoposte a particolare tutela paesaggistica e idrogeologica.

Nello specifico, gli agenti forestali hanno accertato, in Località Lego, in agro di Cagnano, la realizzazione di un manufatto abusivo di 80 mq adibito ad autorimessa che dopo i dovuti accertamenti documentali è risultato sprovvisto delle propedeutiche autorizzazioni utili ai fini edificatori. Il responsabile dell’illecito è stato quindi denunciato per aver edificato in assenza di permesso a costruire nonché per l’assenza delle propedeutiche autorizzazioni paesaggistico/ambientali. In agro di Carpino, invece, è stato posto sotto sequestro penale preventivo un caseggiato di 300 mq in fase di costruzione poiché privo di titoli autorizzativi. Anche in questo caso il responsabile è stato denunciato a vario titolo per reati urbanistico/ambientali, distruzione e deturpamento di belle naturali, omessa denuncia di lavori in zone classificate come sismiche e per aver eseguito delle opere in assenza di un progetto esecutivo e sotto la direzione di un tecnico abilitato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusivismo, blitz dei Forestali sul Gargano: sequestrato caseggiato e autorimessa

FoggiaToday è in caricamento