menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Sorpresa durante un controllo, viaggiava in auto con 240 kg di carne (e tacchini nel cruscotto): "Sono per un discount"

La 'sorpresa' durante il controllo, da parte della polizia stradale di San Severo, di un veicolo con targa bulgara condotto da un uomo del Barese. Tutta la merce, destinata al Molise, è stata distrutta perché in pessimo stato

In viaggio con 240 kg di carne chiusi nel bagagliaio e due tacchini stipati sotto al cruscotto. Tutto destinato ad un discount in Molise ed in pessime condizioni di conservazione.

E’ quanto scoperto dagli agenti del distaccamento della polizia stradale di San Severo, durante le attività di monitoraggio del traffico per l’emergenza Covid-19. Il fatto è successo lo scorso 28 aprile, quando intorno alle 15 è stata intercettata una Hunday con targa bulgara, condotta da un uomo proveniente dalla provincia di Bari.

Durante la perquisizione del veicolo la sorpresa: all’interno del bagagliaio vi era un ingente quantitativo di carne bianca fresca - conigli, pollame e tacchini oltre a confezioni di ali di pollo, cosce di pollo, cotolette ed altro materiale - per un peso complessivo di circa 240 kg.

Ben occultati nella parte sottostante il cruscotto lato passeggero, inoltre, vi erano due grossi tacchini interi in cattivo stato di conservazione. Tutta la merce era destinata ad un discount del Molise.

Ai poliziotti, l’uomo ‘giustificava’ il trasferimento della merce con l’autovettura perché, a suo dire, il furgone con cella frigorifera era in avaria, era quindi costretto al trasbordo della merce.

Date le circostanze, gli agenti hanno chiesto l’intervento del medico dell’ufficio prevenzione Asl che, dopo una accurata ispezione del veicolo, ha disposto la distruzione della merce per le pessime condizioni igieniche e di conservazione (il veicolo non aveva le caratteristiche isotermiche previste per legge).

A carico del conducente, invece, sono state elevate diverse contestazioni, sia per violazioni al codice della strada che per violazioni alle leggi sanitarie per il trasporto di merci. Il veicolo è stato infine sottoposto a sequestro e fermo amministrativo.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Proprietà e benefici delle fave

Attualità

O la si salva o la si uccide

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento