Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Arpinova / Via Manfredonia

Sotto sequestro l’area del canile comunale di Foggia

Sequestro penale preventivo che però permette ai volontari che gestiscono la struttura di entrarvi e di fornire cibo e assistenza veterinaria agli animali a quattro zampe

Il 25 marzo l’area del canile comunale di via Manfredonia è stata sottoposta a sequestro penale preventivo da parte del servizio ‘Ecologia’ della Polizia Municipale di Foggia. Il motivo risiederebbe nelle condizioni igienico-sanitarie della struttura, che sarebbe stata ritenuta non idonea ad ospitare i cani, in  sovrannumero rispetto alla naturale capienza del posto. I volontari dell’associazione ‘A Largo Raggio’ che gestisce l’area potranno comunque entrarvi per fornire cibo e assistenza veterinaria agli animali a quattro zampe.

Intanto Vincenzo Rizzi, dal suo profilo Facebook, ci va giù duro contro l’assessore al ramo, Ermina Roberto: “Avevamo in tutte le maniere invitato il Comune ad agire anche mediante una diffida. Siamo all'ennesima vergogna per questa amministrazione e in particolare per l'assessore al ramo e vicesindaco Erminia Roberto”

Il consigliere comunale aggiunge: “Intanto, dopo oltre due mesi dalla nostra richiesta, l'amministrazione comunale si rifiuta ancora di farci visionare le carte relative a circa 220mila euro spesi in lavori di somma urgenza per il canile. E' così che questa amministrazione difende la legalità, negando l'accesso agli atti da parte dei consiglieri comunali”.

Poco più di un anno fa il canile municipale fu oggetto di un servizio di 'Striscia la Notizia' e di un'interpellanza a firma dello stesso Vincenzo Rizzi, di Rosario Cusmai, Leonardo Iaccarino e Marcello Sciagura. Nelle settimane successive ci fu querelle forte e a colpi di ricorsi, sul cambio di gestione

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sotto sequestro l’area del canile comunale di Foggia

FoggiaToday è in caricamento