Gdf sequestra 1000 borse per violazioni al “codice del consumo”

Il blitz dei finanzieri di Manfredonia in un negozio di un noto centro commerciale della provincia. Irregolarità sulla provenienza e sicurezza dei prodotti. Deferito legale per usurpazione di marchio

Guardia di Finanza

I finanzieri della Gdf di Manfredonia, nel corso di un  controllo eseguito nei confronti di un negozio di abbigliamento ed accessori presso un centro commerciale della provincia, hanno sottoposto a sequestro amministrativo circa 1000 borse.

In particolare, i militari hanno riscontrato irregolarità riguardanti la corretta indicazione sulla provenienza e la sicurezza dei prodotti, prevista dall’art. 6 del d.lgs n. 206 - codice del consumo.

Dalle verifiche è emerso anche che la ditta controllata aveva in vendita prodotti di una maison di moda italiana, ai quali era stato tolto il marchio originale per sostituirlo con quello proprio.

Pertanto, il rappresentante legale della società è stato deferito anche alla Procura della Repubblica di Foggia per usurpazione di marchio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Puglia in zona gialla 'rinforzata' fino al 15 gennaio: cosa è concesso fare (e cosa no)

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Orrore nelle campagne di Cagnano, lupo trovato impiccato a un albero

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

Torna su
FoggiaToday è in caricamento