Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Poggio Imperiale

GdF sequestra beni a Di Summa, arrestato nel blitz dell’11 aprile

Rilevante sproporzione tra i beni posseduti ed i redditi dichiarati dal nucleo familiare di Salvatore Di Summa, arrestato a Poggio Imperiale per detenzione e spaccio di cocaina

La Guardia di Finanza e i Carabinieri di San Severo hanno eseguito un provvedimento di sequestro preventivo di urgenza emesso dal sostituto procuratore della Repubblica di Lucera, il dott. Alessio Marangelli, nei confronti di Salvatore Di Summa, attualmente detenuto per spaccio di sostanze stupefacenti.

A seguito dell’operazione antidroga – coordinata dallo stesso magistrato – condotta l’11 aprile scorso, dalla compagnia dei carabinieri di San Severo con l’arresto di 7 persone del sodalizio criminale “Di Summa-Ferrelli”, le Fiamme Gialle hanno proceduto all’approfondimento delle loro posizioni reddituali e patrimoniali.

Gli accertamenti, sviluppati dai finanzieri anche sulla base degli elementi emersi dalle indagini svolte dai colleghi dell’arma, hanno consentito di acclarare la rilevante sproporzione tra i beni posseduti ed i redditi dichiarati dal nucleo familiare del principale indagato e, pertanto, di avanzare la richiesta di provvedimento di sequestro, ex. Art. 12 quinquies d.l. 306/1992, in ordine al reato presupposto di “produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope”.

In particolare, sono state sequestrate 2 abitazioni nel comune di Poggio Imperiale ed un’autovettura tipo Bmw modello x6, nella effettiva disponibilità del Di Summa, sebbene intestate formalmente ad una terza persona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

GdF sequestra beni a Di Summa, arrestato nel blitz dell’11 aprile

FoggiaToday è in caricamento