Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ultima ora: sequestrati beni per oltre 2,5 milioni a Michele Scuccimarra

Il sequestro della Direzione Investigativa Antimafia e dei carabinieri del comando di Foggia. Michele Scuccimarra, 58enne di Orta Nova, era stato implicato in importanti indagini sulla criminalità foggiana. Rilevante sperequazione tra i redditi dichiarati ed i beni accumulati negli anni

La Direzione Investigativa Antimafia e i carabinieri di Foggia hanno eseguito un decreto di sequestro emesso dal Tribunale di Bari nei confronti del 58enne residente a Orta Nova, Michele Scuccimarra.

Alla fine degli anni Ottanta Scuccimarra era stato implicato in due importanti indagini sulla criminalità organizzata foggiana: la “Veleno” (dal 1988 al 2002) per la quale è stato condannato, con sentenza irrevocabile, per associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e la “Decanter”, avente ad oggetto un sodalizio criminale operante negli anni 2012-2013 finalizzato al traffico di stupefacenti, di T.L.E., rapine, truffe, furti, ricettazione e riciclaggio per la quale ha riportato la condanna in via definitiva per detenzione di armi da fuoco e munizionamento, fra cui 5 pistole con matricola abrasa, di cui due da guerra, nonché per 4 episodi di detenzione di sostanza stupefacente.

"Il provvedimento, emanato dal Tribunale di Bari in accoglimento della proposta a firma congiunta del direttore della DIA e del procuratore del capoluogo pugliese, scaturisce dagli approfondimenti investigativi svolti sinergicamente dalla Direzione Investigativa Antimafia del capoluogo pugliese e dall’Arma foggiana, che ripercorrendo l’excursus criminale del proposto e analizzandone la situazione patrimoniale hanno permesso da un lato di accertarne la pericolosità sociale qualificata e dall’altro di far emergere la rilevante sperequazione tra i redditi dichiarati ed i beni accumulati negli anni, molti fittiziamente intestati a familiari e frutto di investimenti realizzati con i proventi di attività illecite"

Il sequestro ha interessato un’impresa operante nella commercializzazione di imballaggi per ortofrutta con un volume di affari che sfiora i 4 milioni di euro, 9 mezzi (tra autoveicoli di grossa cilindrata e mezzi pesanti), 2 appartamenti, 3 locali, 1 complesso immobiliare composto da appezzamento di terreno e capannone industriale e diversi rapporti finanziari per un valore complessivo di oltre 2.500.000 di euro.

Si parla di

Video popolari

Ultima ora: sequestrati beni per oltre 2,5 milioni a Michele Scuccimarra

FoggiaToday è in caricamento