Cronaca Rione dei Preti / Via Lucera, 95

Operazione antimafia a Foggia: sequestrati beni al clan Sinesi-Francavilla

Sequestrati beni ad Antonello Francavilla del valore di circa 800mila euro, tra cui una sala gioco di via Crispi, un appartamento di via Arpi e una profumeria di via Lucera

I carabinieri del comando provinciale di Foggia hanno dato esecuzione a decreto di sequestro preventivo propedeutico alla confisca (emesso dal GIP presso il Tribunale di Bari su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia) di beni mobili, immobili e attività d’impresa riconducibili a Francavilla Antonello, del clan Sinesi-Francavilla - intestati a prestanome o persone giuridiche non direttamente riconducibili a lui

I BENI SEQUESTRATI | I militari dell’arma hanno sequestrato 45 new slot ubicate in vari esercizi d’impresa di Foggia e provincia di proprietà della Italia Giochi Srl con sede ad Orta Nova; sala gioco per videolottery ubicata a Foggia in via Crispi 55 C, un appartamento di 80 mq ubicato in via Arpi; una società cooperativa denominata ‘Mare’ con sede legale a Foggia; un negozio di profumeria con insegna ‘Follie di Bellezza’ ubicato in via Lucera 95 e saldi attivi di due conti correnti bancari.

Il valore complessivo dei beni è quantificabile in 800.000 euro circa e sono, allo stato, da ritenersi il frutto di attività illecita - sia, presuntivamente, sulla base della sproporzione esistente tra il valore di ogni singolo bene al momento del suo acquisto e la capacità reddituale di Antonello Francavilla e dei suoi intermediari - sia sulla base di sufficienti indizi emersi dalle investigazioni tali da ritenere che i beni siano effettivamente, soprattutto quelli commerciali, quali la profumeria, la sala giochi e le slot, il reimpiego nel circuito economico lecito dei proventi delle attività criminali della batteria ‘Sinesi-Francavilla’.

Particolarmente significativo il giro d’affari emerso nella gestione delle slot, settore che storicamente si presta, per la considerevole mole di denaro contante maneggiato, a varie fattispecie di riciclaggio. Nell’anno 2013, le slot sequestrate hanno registrato ricavi per oltre 500mila euro.

L’odierna misura cautelare reale è la prosecuzione, in termini di indagini patrimoniali, dell’ordinanza applicativa di misure cautelari personali dell’operazione Gotha del novembre 2013, emessa dal GIP presso il Tribunale di Bari su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia, nei confronti di sei indagati, tra cui Francavilla Antonello, gravemente indiziati dei delitti di traffico internazionale di sostanze stupefacenti e dei connessi reati di detenzione e spaccio; nonché detenzione e porto di materiale esplosivo, reati aggravati dal metodo mafioso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione antimafia a Foggia: sequestrati beni al clan Sinesi-Francavilla

FoggiaToday è in caricamento