Polfer controlla capannone sulla Statale 89: dentro c'erano 8mila kg di rifiuti di batterie d'auto

Il blitz nella giornata di ieri, durante un controllo in un sito ubicato sulla SS 89. La merce era conservata in sette cassoni di plastica. Due uomini denunciati, uno per resistenza e minacce a pubblico ufficiale

Maxi operazione della Polizia nell’ambito di una vasta e pianificata attività di controllo ai demolitori della Provincia, coordinata dal Dirigente del Compartimento Polizia Ferroviaria di Bari, Giancarlo Conticchio, e in sinergia con la Questura di Foggia.

Sulla scia delle indagini volte a contrastare il traffico illecito di cavi di rame e altro materiale ferroviario in esercizio, sulla tratta ferrata Apricena-Lesina, personale della Polfer di Foggia, insieme al Reparto Prevenzione Crimine di Lecce, ha inferto un duro colpo ai trafficanti di rottami e materiale ferroso.

È accaduto nella mattinata di ieri, intorno alle 11.15, quando gli agenti, recatisi presso un sito ubicato sulla Statale 89, nel corso del controllo, ispezionando una vasta area in uso alla ditta, hanno rinvenuto in sette cassoni di plastica all’interno di un capannone, circa 8mila kg di rifiuti di batterie di auto, illecitamente detenute dal titolare il quale non dava contezza circa il legittimo possesso. Il materiale rinvenuto è stato subito posto sotto sequestro e affidato in giudiziale custodia allo stesso titolare del sito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso di ulteriori controlli effettuati presso siti analoghi, sebbene in regola con le normative in materia, è stato denunciato a piede libero un uomo di 58 anni per reati di resistenza e minacce a pubblico ufficiale, nonché rifiuto di fornire le proprie generalità. Al termine dell’operazione, il titolare del sito, un quarantenne della provincia di Foggia, già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato in stato di libertà per reati ambientali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 12 nuovi positivi nel Foggiano e tre focolai (circoscritti). In Puglia 20 contagiati e nessun morto

  • "Ho ancora i brividi". Terrore sulla superstrada del Gargano, auto semina il panico e si schianta: "Salvi per miracolo"

  • Omicidio a Cerignola: almeno 11 colpi d'arma da fuoco, così è stato ucciso Cataldo Cirulli detto 'Dino Str'ppen'

  • Coronavirus, sette casi in Puglia: quattro nuovi contagiati nel Foggiano

  • Terribile incidente stradale a Cerignola: 21enne muore sul colpo, 'miracolati' altri due giovani

  • San Severo, esplosione nella fabbrica di fuochi Del Vicario: c'è un ferito. Il sindaco: "Preghiamo per Luciano"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento