Foresta Umbra, cacciatori sorpresi in flagranza di reato: sequestrate armi e animale scuoiato

Ai due sono stati sequestrati due fucili da caccia semiautomatici con relativo munizionamento, pari a quaranta cartucce, e il selvatico già eviscerato e scuoiato

L'animale già scuoiato e le armi

Prosegue senza sosta l’attività repressiva dei Carabinieri Forestale della Stazione Parco di Umbra, che il 15 ottobre scorso, durante il servizio di vigilanza in agro di Monte Sant’Angelo, hanno sorpreso in flagranza di reato, fermato e deferito alla Procura della Repubblica, due soggetti, R.M. e P.F.

I due cacciatori sono stati intercettati dopo un lungo appostamento. Anche se in regola con la documentazione venatoria, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per esercizio venatorio, introduzione di armi e munizioni in area 1 del Parco del Gargano, nonché abbattimento di selvatico in periodo non consentito.

Ai due sono stati sequestrati due fucili da caccia semiautomatici con relativo munizionamento, pari a quaranta cartucce, e il selvatico già eviscerato e scuoiato. Lo stesso è stato sequestrato e consegnato all’Istituto Zooprofilattico di Foggia per le analisi del caso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento