Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Peschici

Blitz al porto di Peschici, sequestrato allevamento abusivo di cozze

Il quintale di cozze sequestrato avrebbe rappresentato un sicuro rischio per l'igiene e la salute pubblica

La Guardia Costiera di Vieste ha posto fine all’allevamento abusivo di cozze che veniva gestito a ridosso del porto di Peschici. Giunti via mare a bordo del battello pneumatico veloce GC A74, i militari hanno accertato la presenza di un campo di mitili non autorizzato, realizzato in modo artigianale, composto da diversi filari di cozze legati tra loro da una cima e ancorati a bidoni in plastica.

Immediatamente posto sotto sequestro, il campo abusivo è stato prontamente smantellato, salpando i filari e rimuovendo tutti i restanti componenti. Il prodotto ittico per un totale di circa 1 quintale, essendo totalmente privo di ogni tipo di depurazione e controllo sanitario e qualora immesso sul mercato, avrebbe rappresentato un sicuro rischio per l'igiene e la salute pubblica. E’ stato sequestrato, dandone comunicazione all'Autorità Giudiziaria..

Le attività di polizia marittima e controlli delle frodi di pesca lungo le coste – fanno sapere dalla Capitaneria di porto - proseguiranno anche nei prossimi mesi estivi per salvaguardare l'incolumità dei bagnanti che potrebbero finire nelle reti a pelo d'acqua e per tutelare la salute pubblica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz al porto di Peschici, sequestrato allevamento abusivo di cozze

FoggiaToday è in caricamento