Sulle spiagge di Vieste i ‘vù cumprà’ non hanno scampo

Prosegue l’azione di contrasto all’abusivismo commerciale alla contraffazione avviata dagli agenti della polizia locale

La merce sequestrata

300 capi d’abbigliamento, 150 pezzi tra oggetti di bigiotteria, borse e scarpe contraffatte. E’ questo il bilancio di questa mattina nell’ambito dei controlli della polizia municipale di Vieste finalizzati a contrastare l’abusivismo commerciale e la contraffazione. Il sequestro è avvenuto sul lungomare Mattei.

Il personale della polizia locale ha poi invitato i bagnanti a non acquistare dai ‘vù cumprà’ e a segnalare eventuali abusi al comando. Anche nel week-end scorso sono stati sequestrati centinaia di capi d’abbigliamento, bigiotteria e articoli da mare in spiaggi e nel centro cittadino.

I controlli dei vigili viestani riguardano anche il rispetto del codice della strada e la somministrazioni di alimenti e bevande. Si andrà avanti così almeno per tutta la stagione estiva.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • Neve fino a quote basse e temperature in calo: oggi tempo incerto, domani sole e giovedì sera la coltre bianca

Torna su
FoggiaToday è in caricamento