'Cimiteri' di rifiuti e scarti edili, scattano i blitz 'ambientali' sul Gargano: sequestri e denunce

Le operazioni dei carabinieri del Gruppo Forestale in alcune aree del Gargano, da San Giovanni Rotondo a Carpino. Sequestrati siti ricoperti di rifiuti, denunciati i proprietari del fondi

Una delle aree sequestrate

Blitz a tutela dell'ambiente, sul Gargano. Sequestrata un'area di circa 2mila mq sulla quale era stato realizzato un impianto di frantumazione d'inerti, in fase di ultimazione ma privo dei previsti titoli edilizi.  

E' quanto scoperto dal Gruppo Carabinieri Forestale di Foggia,  in agro di San Giovanni Rotondo. Lo scorso 3 marzo, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di San Giovanni Rotondo, coadiuvati dal NIPAAF Foggia, hanno accertato in località Coppa Cicuta la realizzazione di un impianto di frantumazione d'inerti privo dei previsti titoli edilizi. All'interno dell'area sono stati recuperati due frantoi, una cisterna, due ezzi pesanti da lavoro, tre autocarri e altrettanti container, oltre a diverse attrezzature atte allo scopo.

Su un'area adiacente di 1500 mq circa sono state recuperate oltre a pietre destinate alla lavorazione, rifiuti di vario genere ed un autocarro. Accertata, inoltre, la realizzazione di un tratto di strada circa di 33 metri lineari delimitata all'estremità da un sbarra chiusa con lucchetto, necessaria per l'accesso alla strada comunale. Per il fatto è stato denunciato il proprietario dell'area. Le zone interessate, i mezzi e le attrezzature sono state poste sotto sequestro.

Nella stessa località è stata individuata un'altra area, di 1300 mq circa, sulla quale risultavano depositati inerti provenienti da demolizione, terre e rocce da scavo, oggetto di abbandono e di smaltimento illecito. Si è proceduto a carico di ignoti con contestuale sequestro dell'area.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 4 marzo, inoltre, i carabinieri della Stazione Forestale di San Nicandro, durante un'operazione congiunta con il Nucleo Operativo di Vico del Gargano, lo Squadrone Cacciatori di Puglia e la Stazione di Carpino, è stata accertata in agro di Carpino, in località Airola, su due aree di rispettivamente di 200 mq e di 3000 mq la presenza di circa 150/200 metri cubi di rifiuti derivanti da attività d'impresa (demolizioni edile), rottami ferrosi, plastiche, rifiuti elettronici ed eternit, oltre a 3 veicoli fuori uso in stato di abbandono nonché un manufatto in cemento in fase di realizzazione privo del titolo edilizio. denunciato il proprietario dei terreni in questione. Sotto sequestro le aree interessate

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Maxi contagio da festa in famiglia. L'Asl Foggia: "Si tratta di circa la metà dei nuovi contagi in Capitanata"

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

  • 25 infermieri contagiati, "un vero e proprio bollettino di guerra". L'ultimo caso registrato a Foggia due giorni fa

  • Uomo sparisce nel nulla: di lui non si hanno più notizie da venerdì, era andato da Peschici a Termoli con un amico

  • Aumentano i contagi a Foggia: vietato bere all'aperto e mascherine obbligatorie tutti i giorni (anche in zona Stazione)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento