Pesca illegale sul Gargano, blitz della guardia costiera a Rodi: sequestrate rete e attrezzature per 2mila euro

Tali controlli proseguiranno in maniera incessante al fine di contrastare ogni attività di pesca o commercializzazione illegale di prodotto ittico

Il materiale sequestrato

Pesca illegale, preseguono senza sosta i controlli sul litorale garganico da parte della guardia costiera.

Nella giornata di oggi, infatti, l’attività di controllo sul litorale di Rodi Garganico, finalizzata alla repressione/contrasto in materia di pesca e della commercializzazione illegale di prodotto ittico, ha portato a rilevare ed accertare due infrazioni in materia di pesca. Qui, i militari hanno rinvenuto e sequestrato circa 40 metri di rete ed attrezzi di un valore di circa 2.000 euro, utilizzati come vettore per la pesca illegale, e quindi non conformi a quanto previsto dalla normativa vigente. Tali controlli proseguiranno in maniera incessante e senza soluzione di continuità al fine di contrastare tale attività di pesca illegale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Blitz antidroga nell'alto Tavoliere: una dozzina di arresti e perquisizioni nell'operazione 'Jolly'

Torna su
FoggiaToday è in caricamento