Cronaca

Post derby: un giocatore aggredito, quattro poliziotti feriti. I Sannella: "Pronti a fare un passo indietro"

Secondo quanto riportato dalla Questura, alcuni uomini sarebbero riusciti a forzare l'ingresso nel pullman. Un giocatore è stato aggredito, prima dell'arrivo della polizia. Quattro agenti rimasti contusi dopo gli scontri. Dura la risposta della società

Fedele e Franco Sannella

Cominciano a emergere notizie più dettagliate sull'aggressione ai giocatori del Foggia, nel post derby con l'Andria. Secondo quanto riportato dalla Questura, il pullman che riportava la squadra allo Zaccheria è stato oggetto di un fitto lancio di oggetti, pugni e calci, da parte di un gruppo di facinorosi. Alcuni di loro sono riusciti a forzare l'accesso anteriore del mezzo, riuscendo a entrare nel mezzo. Un giocatore è stato colpito, prima dell'intervento della Polizia, che è riuscita ad allontanare i malintenzionati, e a scortare il pullman in un'area sterile. Dopo gli scontri, quattro poliziotti sono rimasti leggeremente feriti. 

La Procura della Repubblica sta indagando per identificare i responsabili dell'aggressione, i quali, oltre a ricevere provvedimento di Daspo, saranno perseguiti penalmente. Sull'episodio si è pronunciato Damiano Tommasi, presidente dell'Associazione Italiana Calciatori, che ha chiesto provvedimenti esemplari e celeri nei confronti degli autori dell'aggressione. 

Forte la risposta della società, che in una nota apparsa pochi minuti fa sul sito ufficiale, ha rilasciato un duro commento: "Il Foggia Calcio, nelle persone del Presidente Lucio Fares, dei soci Franco e Fedele Sannella, Massimo Curci, Carla Di Corcia e Luca Leccese, condannano fermamente la brutale aggressione perpetrata ai danni della squadra ieri sera nel piazzale antistante lo stadio Pino Zaccheria da pseudo tifosi che nulla hanno a che vedere con il calcio.  Se per certi aspetti ci si poteva aspettare una manifestazione di delusione della tifoseria per il risultato negativo mai e poi mai ci si sarebbe aspettati tanta violenza. Non è questo lo sport e il calcio che intendevano fare Franco e Fedele Sannella e tutti i soci. Se tutti gli sforzi e i sacrifici fatti devono portare a situazioni di questo tipo tutta la compagine societaria è fermamente intenzionata a rivedere il proprio  impegno in seno al Foggia Calcio e a prendere seriamente in considerazione l’ipotesi di fare un passo indietro".

Intanto la Lega Pro ha annunciato che in segno di solidarietà verso i giocatori del Foggia, le gare di Lega Pro inizieranno con 5 minuti di ritardo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Post derby: un giocatore aggredito, quattro poliziotti feriti. I Sannella: "Pronti a fare un passo indietro"

FoggiaToday è in caricamento