rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca Torremaggiore

"Amore torno tra mezz'ora" ma poi sparisce nel nulla: di Matteo Masullo non si hanno più notizie da 5 anni

Matteo Masullo il 7 febbraio 2017 aveva 30 anni. Scomparso da Termoli, la sua auto verrà trovata nelle campagne di San Severo tre giorni dopo. A San Severo due giorni prima era stato assassinato Giuseppe Anastasio. A Torremaggiore, due mesi e mezzo dopo verrà ucciso Pasquale Maiellaro

Alto 1.98, occhi castani, rasato, il 7 febbraio di cinque anni fa Matteo Masullo, all'epoca 30enne, scomparve nel nulla da Termoli. Poco prima che di lui si perdessero le tracce, mentre era a casa della sua ragazza, aveva ricevuto una telefonata. A Chi L’ha Visto, il padre Nicola, aveva spiegato come sarebbero andate le cose: “Lo hanno chiamato al telefono e la ragazza ha sentito solo quando mio figlio ha detto, “non venire da solo”, si è girato, ha visto che la ragazza stava ascoltando e si è allontanato. Ha finito, si è girato, scendo un po’, metti a fare le cotolette, mezz'ora e sto qua. Non è più tornato”.

In quella stessa trasmissione, il 3 maggio 2017, l’inviata della nota trasmissione aveva evidenziato - per ammissione della fidanzata - che quella sera Matteo non era tranquillo, tant’è che aveva chiuso tutte le tapparelle. Negli ultimi tempi “era un poco nervoso” spiegherà la madre Antonietta in lacrime davanti alla telecamera: “Lui è un tipo che non parla, ho paura che gli sia successo qualcosa di male”.

Matteo quella sera, alle 19:45, era andato a casa della fidanzata a Termoli. Poco prima dell'orario di cena, aveva ricevuto una telefonata ed era uscito dicendo che sarebbe rientrato presto. Da quella sera, però, i suoi due cellulari risultano spenti, mentre la sua auto, una Grande Punto noleggiata per raggiungere Termoli, fu ritrovata tre giorni dopo in una masseria abbandonata a San Severo, completamente bruciata, chiusa ma senza le chiavi, con dentro i suoi documenti, la patente, la carta di identità, il solo vetro rotto di uno dei due cellulari e la custodia.

Al momento della scomparsa Masullo indossava un giubbino marca Peuterey di colore marrone chiaro, una felpa marrone e sotto una camicia in velluto a coste blu, un paio di jeans e scarpe da ginnastica grigio/blu. Aveva un tatuaggio sul braccio sinistro con la scritta Annapia.

Il ragazzo era noto alle forze dell’ordine per i reati di estorsione legati al racket delle auto rubate. Tre giorni prima della sua scomparsa, a San Severo era stato ucciso il 33enne Giuseppe Anastasio. Gli inquirenti non avevano escluso l'ipotesi che i due episodi potessero essere collegati.

Nel 2013 Matteo Masullo era stato coinvolto nell'ambito dell'operazione 'Watch your car', grazie alla quale i carabinieri e la Procura di Lucera avevano disarticolato una radicata ed aggressiva associazione criminale con base operativa a Torremaggiore, ma con stretti collegamenti criminali con il territorio di San Severo, dedita ai furti di autovetture ed alle successive richieste estorsive. Un anno dopo, nel gennaio 2014, era stato sorpreso dai carabinieri con documenti falsificati.

Sempre a Chi l’Ha Visto il padre aveva fatto sapere di aver ricevuto delle minacce: “Ci minacciano perché credono che noi sappiamo dove si è nascosto. C’è qualcuno che va dicendo in giro e ha messo la taglia di 100mila euro e dice che mio figlio è vivo e che darà questa somma a chi lo trova. Da questa persona sono stato minacciato due volte. L’ho denunciata e i carabinieri lo sanno”. L’uomo, ex guardia giurata, avrebbe subito anche un avvertimento nei giorni successivi alla scomparsa del figlio.

Due mesi e mezzo dopo, il 28 aprile 2017, sempre a Torremaggiore, con sei colpi di arma da fuoco verrà ucciso anche Pasquale Maiellaro, il netturbino di 37 anni noto in città perché il 28 agosto 2002 aveva ucciso un ragazzo al termine di un litigio per futili motivi. “Erano amici” dirà a Chi L’Ha visto Nicola Masullo: “L’ho incontrato vicino casa mia, l’ho chiamato, lui mi ha guardato e fatto "no". Volevo chiedergli se sapeva qualcosa di mio figlio”. I due pare fossero molto amici. Sulla scomparsa di Matteo Masullo, Pasquale Maiellaro era stato ascoltato dagli inquirenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Amore torno tra mezz'ora" ma poi sparisce nel nulla: di Matteo Masullo non si hanno più notizie da 5 anni

FoggiaToday è in caricamento