Ragazzo disperso: auto ritrovata in un canale a Foce Varano, al lavoro sommozzatori

Il ritrovamento del mezzo alle 22 di ieri, ma del 24enne Antonio Facenna ancora nessuna traccia. Intanto migliora la situazione maltempo a San Marco in Lamis; a San Giovanni Rotondo preoccupazione per smottamenti a Monte Castellana

San Giovanni Rotondo

La Renault Clio nera di Antonio Facenna, il 24enne di Vico del Gargano, scomparso la sera del 3 settembre dalla masseria di famiglia a Carpino, in località Coppa Rossa, è stata ritrovata intorno alle 22 di ieri sera, nel Canale Puntone, a Foce Varano. Sul posto, tre squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia, i fluviali del 115 e una squadra di sommozzatori proventi da Bari.

Ad una prima ricognizione, effettuata nell’immediatezza proprio dai fluviali, nessun corpo è stato trovato né all’interno dell’auto, né nelle immediate vicinanze; per tutta la notte, i sommozzatori hanno scandagliato il fondale senza alcun esito.

Delle ricerche del ragazzo si stanno occupando i carabinieri della compagnia di Vico del Gargano e della stazione di Carpino. Secondo quanto ricostruito dai militari, il ragazzo è uscito di casa la sera del 3 settembre, con la propria auto, per verificare i danni causati dal maltempo all’azienda ed al bestiame allevato nelle campagne di Carpino. Da allora più nessuna notizia.

GLI AGGIORNAMENTI E LE FOTO DELLE RICERCHE

Intanto, sembra rientrare l’emergenza maltempo che ha colpito il versante occidentale del Gargano. A San Marco in Lamis le piogge sembrano aver dato una tregua e 100 delle 150 persone sfollate nella notte tra il 3 ed il 4 settembre hanno fatto ritorno nelle rispettive abitazioni, ai quartieri San Giuseppe e Starale Alto.

Resta ancora alta, però, l’attenzione su San Giovanni Rotondo, dove la cubatura di acqua piovana e fango accumulata in queste 48 ore di maltempo non è stata ancora smaltita, nonostante l’impiego di numerose idrovore e mezzi speciali del 115, ed altri mezzi della protezione civile. A preoccupare sono soprattutto alcuni movimenti franosi registrati sulla collina che sovrasta il viale dei Cappuccini, ovvero Monte Castellana.

Permane la chiusura, in entrambe le direzioni, della strada statale 272 nel tratto compreso tra San Severo e San Giovanni Rotondo-Manfredonia, tra i km 11,200 e 21,800. Sul tratto si era verificato uno smottamento, a seguito delle intense precipitazioni atmosferiche, nella serata di mercoledì 3 settembre, in particolare a San Marco in Lamis. Uomini e mezzi dell'Anas sono a lavoro ininterrottamente per rimuovere fango e detriti dal piano viabile e per ripristinare la circolazione in piena sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento