Scommesse su partite di Lega Pro, la polizia di Catania arresta tre persone: c'è anche il difensore del Foggia Maccarrone

Il calciatore rossonero è tra le tre persone finite ai domiciliari nell'ambito di un'inchiesta della Procura distrettuale di Catania. I fatti risalirebbero alla scorsa stagione, quando Maccarrone vestiva la maglia del Bisceglie

C'è anche il difensore del Foggia Giordano Maccarrone tra le tre persone arrestate dalla polizia di Catania per frode in competizione sportiva, nell'ambito di un'inchiesta della Procura distrettuale. 

Le indagini, condotte dalla polizia postale, hanno consentito di fare luce su un sodalizio criminale dedito alla realizzazione di frodi in alcune gare di Lega Pro, dove Maccarrone militava lo scorso anno con la maglia del Bisceglie. 

Insieme a Maccarrone, sono finiti in manette anche il 39enne Andrea Leanza, titolare di un centro scommesse e Rosario Cavallaro, anche lui 39enne, dipendente di una ditta privata.

Arrivato questa estate a Foggia, Maccarrone ha disputato solo due spezzoni (26' nell'esordio contro il Fasano e un solo minuto nella gara con l'Agropoli) con la maglia rossonera a causa di ripetuti problemi fisici per i quali la sua avventura in rossonero era prossima alla conclusione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale, auto esce fuori strada e si schianta contro un albero: muore 44enne

  • Matteo non ce l'ha fatta, si è spento ieri sera a 40 anni: addio al consigliere comunale e coordinatore dei Fratelli d'Italia

  • Terremoti, la Capitanata zona a rischio. Gargano fu devastato da uno tsunami. "A Foggia due edifici su tre non sono a norma"

  • Grave incidente stradale sulla Statale 16: tenta inversione a 'U' e prende in pieno un'auto, 4 feriti

  • Tenta il suicidio, sospeso nel vuoto tra il balcone e l'asfalto perde i sensi: figlio, vicino, carabinieri e 115 gli salvano la vita

  • Grave incidente stradale in A14: sei feriti in tre tamponamenti, grave un uomo di Manfredonia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento