Viale Colombo: scivolo per disabili ostruito da dissuasore in cemento

Gli Amici della Domenica, che chiedono la rimozione e sistemazione del dissuasore, si battono per una città a misura di disabile e più vivibile per tutti

Dissuasore in cemento

E' del 1989 la legge che sancisce il diritto per persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale, di raggiungere i luoghi pubblici e di vivere gli spazi urbani in prima persona. La normativa, meglio nota come "abbattimento delle barriere architettoniche", ispirata ai nobili principi dell'uguaglianza e della dignità degli individui, fu prontamente recepita anche dalla città di Foggia che, attingendo ai finanziamenti previsti per la circostanza, eseguì l'adeguamento di strade e marciapiedi installando i cosiddetti "scivoli per disabili".

Peccato che dopo circa 25 anni questo principio di civiltà, non sembri sufficientemente recepito dal cittadino e dall'apparato istituzionale, come testimoniano alcune foto che un amico del Gruppo Amici della Domenica ha pubblicato sulla nostra bacheca Facebook.

Sulle automobili che sostano impunemente davanti agli scivoli, in spregio a qualsiasi principio civico, stendiamo un velo pietoso, ma non possiamo tacere tutta la nostra rabbia, quando ad ostruire uno scivolo, c'è un enorme dissuasore in cemento. Siamo su Viale Colombo (angolo Via Fraccacreta) proprio accanto ad una scuola, dove i nostri figli, dirigenti di domani, imparano i rudimenti per costruire una società migliore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla base di queste considerazioni, noi del GADD riteniamo opportuno avviare un momento di sensibilizzazione e di riflessione sui diritti negati specialmente a chi è più debole, nel contempo richiamare la responsabilità di chi avrebbe dovuto accorgersi di tali violazioni e sollecitare i provvedimenti opportuni e necessari a ristabilire l'ordine delle cose - primo fra tutti, la rimozione e sistemazione del dissuasore ed il controllo puntuale delle infrazioni al codice stradale. L'egoismo e l'indifferenza hanno preso il posto della solidarietà e del rispetto per il prossimo, Noi, Amici della domenica pensiamo che una città a misura di disabile sia una città più vivibile per tutti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento