Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Carlantino: proseguono gli scavi archeologici sul Monte San Giovanni

Riprese le indagini archeologiche, nuovi ritrovamenti. Venerdì 29 la presentazione dei risultati della nuova campagna. Fortore. D'Amelio: "Puntiamo molto su questa nuova fase dei lavori per valorizzare ulteriormente il già ricco patrimonio archeologico"

Spada corredo funerario

Sono ripresi gli scavi archeologici a Carlantino sul Monte San Giovanni. Per l’occasione, sul posto sono arrivati 20 studenti della Facoltà di Beni Culturali dell’Università del Molise. Sono diversi i reperti fin qui ritrovati anche se ora l’attenzione degli studiosi e dei ricercatori è rivolta soprattutto alla ricerca di necropoli o insediamenti risalenti alla storia sannitica, fino ad oggi mai rinvenuti a sud del fiume Fortore. “Puntiamo molto su questa nuova fase dei lavori – ha dichiarato Dino D’Amelio, sindaco di Carlantino – per valorizzare ulteriormente il già ricco patrimonio archeologico di Carlantino”.

Oltre ai lavori sul Monte Giovanni, si è anche proceduti a ulteriori scavi in località “Serra Fullone”, nei pressi della diga di Occhito, dove è stata rinvenuta una sepoltura multipla distribuita su due livelli. Di particolare importanza, l’individuo con corredo funerario rinvenuto nel livello inferiore.

Qui, infatti, sono stati trovati anche recipienti in bronzo, due vasetti in miniatura con decorazione, una fibia in ferro mentre dei resti, sempre in ferro, sono stati individuati all’altezza del torace e dei piedi dell’individuo sepolto. “La speranza è che lo studio e gli esami di questi elementi possano riportare proprio alle tradizioni e alla cultura sannitica – ha dichiarato Emilio Perna, membro dell’Archeoclub di Carlantino – anche se l’obiettivo primario resta il ritrovamento di una necropoli o la scoperta di insediamenti che riconducano a case o abitazioni di fortuna sannitiche”.

I risultati di quest’ultima campagna di scavi saranno presentati venerdì 29 luglio durante un convengo che sarà ospitato dall’ostello di Carlantino con inizio alle ore 17,30 e al quale parteciperanno, oltre a vari ricercatori e studiosi della Puglia e del Molise, il sindaco D’Amelio e Gianfranco De Benedittis, docente dell’Università degli Studi del Molise e autore del libro “Carlantino – La Necropoli di Santo Venditti”.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carlantino: proseguono gli scavi archeologici sul Monte San Giovanni

FoggiaToday è in caricamento