menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Polizia e GdF intercettano scambio denaro/coca: arrestati due 34enni

Il foggiano è finito in carcere mentre il coetaneo di San Giovanni Rotondo è agli arresti domiciliari. Il caso è avvenuto nel maggio 2017

Intercettarono uno "scambio" di banconote sospette, le indagini della procura di Foggia hanno permesso di arrestare  Michele Piserchia, foggiano di 34 anni e Giovanni Melchionda, coetaneo di San Giovanni Rotondo. L'arresto è stato eseguito dagli agenti della Squadra Mobile e dai finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bari; l’attività d’indagine trae origine da un servizio di osservazione che personale della Squadra Mobile effettuò nel maggio scorso, quando Melchionda consegnò a Piserchia svariate banconote a fronte di un involucro sospetto.

A quel punto gli investigatori della Mobile intervennero con una pattuglia del GICO della Guardia di Finanza di Bari, bloccando Melchionda e recuperando l'involucro, che conteneva circa 10 grammi di cocaina idonea per realizzare almeno 38 dosi. Questa mattina, sono state eseguite le misure cautelari: per Piserchia è stata applicata la custodia in carcere per detenzione ai fini di spaccio in concorso di sostanza stupefacente, per Melchionda quella degli arresti domiciliari per i reati in concorso di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. I due sono a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente in attesa di giudizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento