Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Centro - Cattedrale / Via Orientale

Panico in via Orientale: non riesce ad entrare in mensa e scaglia vasi in strada

E' accaduto ieri, nei pressi del "Conventino". A segnalare l'accaduto è Antonella, che sfoga la sua rabbia e frustrazione: "Siamo stanchi di vedere queste cose ogni giorno: non ci tutela nessuno"

Non c’è pace per i residenti di via Diomede a via Orientale, a Foggia, quasi quotidianamente costretti ad assistere a scene di ordinaria follia. Dopo la devastazione avvenuta lo scorso 17 agosto - quando un giovane di colore ha preso di mira l’ingresso della Mensa Caritas  - altri momenti di tensione sono stati registrati nella giornata di ieri, sempre nei pressi del “Conventino”.

Secondo quanto ricostruito, un giovane di circa 27 anni, in evidente stato di agitazione, dopo essersi visto negare il permesso di accedere alla mensa, ha iniziato ad urlare e ad inveire contro i passanti, sfogando tutta la sua rabbia contro gli espositori di una vicina attività di vendita di piante e fiori.

Interi espositori sono stati scagliati in strada, gettando nel panico i passanti e richiamando l’attenzione dei residenti. Sul posto è stato necessario l’intervento di polizia e carabinieri che, con non poche difficoltà, sono riusciti a fermare il giovane. A segnalare l’accaduto è Antonella, che sfoga la sua rabbia e frustrazione: “Siamo stanchi di vedere queste cose ogni giorno: non ci tutela nessuno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Panico in via Orientale: non riesce ad entrare in mensa e scaglia vasi in strada

FoggiaToday è in caricamento