Rifiuti e movimentazione di sabbia sulla spiaggia Castello: sanzionati titolari di lidi

Gli agenti di Polizia Locale hanno elevato sanzioni ai titolari di due differenti lidi: uno aveva accatastato rifiuti sulla spiaggia libera, l’altro spostava sabbia senza le necessarie autorizzazioni

La spiaggia e il Castello di Manfredonia

I lavori di movimentazione di materiale arenario prelevato dallo specchio d’acqua e portato sul tratto d’arenile prospicente la battigia compiuto da un mezzo meccanico gommato, appunto tra la battigia e un noto lido sipontino, non è passato inosservato ai bagnanti che domenica 7 giugno affollavano la spiaggia Castello di Manfredonia e agli agenti del Nucleo Ambientale della polizia locale - il tenente Vincenzo D’Anzeris e l’operatore Michele Falcone – in quel momento impegnati nel sanzionare il titolare di un lido nelle vicinanze, che aveva ammassato su un tratto di spiaggia libera, decine e decine di sacchetti con i rifiuti raccolti sul proprio tratto di spiaggia in concessione.

I pubblici ufficiali – si legge in una nota stampa del Comune - terminata la procedura di contestazione per i rifiuti, si sono spostati velocemente cogliendo in flagranza il mezzo meccanico, fatto contestato ‘in tempo reale’ e di persona al titolare dello stabilimento, che si è giustificato sostenendo che l’operazione gli stata comunicata all’Autorità Portuale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Appurato che non vi era stato alcun assenso, gli agenti hanno provveduto a redigere verbale, richiamando l’articolo 1162 del Codice della Navigazione, che prevede un’ammenda che può andare dai 1.549,00 euro sino a 9.296,00 euro, estinguibili, in misura ridotta, mediante il pagamento di 3.098,00 euro. La segnalazione del ripascimento non autorizzato è stato inviata all’Autorità Portuale, alla Capitaneria di Porto ed all’Ottavo Settore (Ecologia – Ambiente) del Comune di Manfredonia. Il verbale di contestazione è stato, invece, inviato alla Capitaneria di Porto di Manfredonia per quanto di propria competenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento