Sangue nel dispenser al posto del sapone, anche l’Asl indaga sull’accaduto

I Nas avrebbero già inviato una relazione al dipartimento di Igiene e Salute. Manfrini avvia inchiesta di carattere interno

Dopo i militari dei Nas, anche la Asl di Foggia vuole vederci chiaro sulla vicenda di Vico del Gargano, quando il 10 aprile scorso un medico del Punto di Primo Intervento, prima di visitare un paziente, si è lavato le mani con del sangue misto a residui di detergente contenuto erroneamente nel dosatore del sapone. Il Nucleo Antisofisticazione e Sanità del capoluogo dauno avrebbe già inviato una relazione al dipartimento di Igiene e Salute, ma ora, ciò che più preoccupa, è la salute del personale del presidio sanitario, sottoposto ad accertamenti e verifiche di carattere igienico-sanitarie. La situazione è comunque sotto controllo.

Oltre al lavoro dei Nas, che hanno provveduto a bonificare l’area, anche il direttore della Asl, Attilio Manfrini, ha aperto un’inchiesta di carattere interno. Si è trattato di un errore? Di chi sono le responsabilità? C’è un rischio contagio? Sono questi gli interrogativi ai quali sarà doveroso quanto più urgente fornire risposte definitive che possano sgombrare il campo da equivoci e dubbi di ogni genere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento