menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gianpiero Saglimbene

Gianpiero Saglimbene

Lieve peggioramento delle metastasi sulla colonna vertebrale: per il sergente Gianpiero necessario un nuovo ricovero

Le condizioni di salute del sergente dell'Aereonautica nell'aggiornamento nella moglie, Barbara Rado: "Si ritiene di rivalutare la terapia farmacologica del dolore, in quanto quest'ultimo non è più controllato in modo efficace"

Un piccolo rallentamento nel percorso di ripresa di Gianpiero Saglimbene, sergente maggiore dell'Aeronautica militare, originario di San Severo, colpito da una rara forma di sarcoma e padre di due bambini.

A comunicarlo è la moglie, Barbara Rado, che già a gennaio aveva annunciato una ripresa della malattia per il marito: "Oggi Giampiero ha effettuato visita oncologica: l'oncologo riferisce di un lieve peggioramento al livello delle metastasi sulla colonna vertebrale, inoltre allo stato attuale, si ritiene di rivalutare la terapia farmacologica del dolore, in quanto quest'ultimo non è più controllato in modo efficace".

"Quindi domani sarà necessario un ricovero, per analizzare e rivalutare la situazione generale e dare le dovute modifiche alla terapia in corso. Un abbraccio caloroso a tutti voi che come sempre ci seguite e fate sentire il vostro calore! E grazie ancora per tutto quello che avete fatto per noi, per la mia famiglia, senza il vostro aiuto, oggi noi non saremmo qui a parlarne".

Per la famiglia Saglimbene, infatti, partì una gara di solidarietà social che permise di raccogliere, in breve tempo, in denaro necessario per tentare la chance dell'intervento salvavia Oltreoceno.

In Evidenza
Alimentazione

Proprietà e benefici delle fave

Attualità

O la si salva o la si uccide

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento