Con fare aggressivo e toni minacciosi, pretende denaro in cambio di un posto auto: scatta il 'Daspo Urbano'

​Primo ordine di allontanamento e stazionamento applicato a San Severo nel centro storico nei confronti di un cittadino del posto di 49 anni che infastidiva insistentemente i passanti e i residenti

Mercoledì 7 novembre verso le ore 9,30, gli agenti della Polizia Locale di San Severo, a seguito di diverse segnalazioni da parte di cittadini, hanno accertato, in una strada centrale della città che collega il museo civico, i locali del Giudice di Pace e una scuola elementare, la presenza di un uomo intento a chiedere denaro in cambio di un posto auto impedendo così, con minacce e fare aggressivo, la fruizione degli spazi pubblici a tutti i passanti.

Difatti, la strada interessata era occupata da tre dissuasori, tipo New Jersey, sedie e suppellettili vari che impedivano l’utilizzo dell’area pubblica. Gli agenti, hanno fermato ed identificato l’uomo,  L.G. cittadino di San Severo, residente nel centro storico, già conosciuto alle Forze dell’Ordine per analoghe condotte di disturbo verso la cittadinanza. A carico del soggetto sono stati redatti gli atti di accertamento per  violazione all'art. 14 del Regolamento di Polizia Urbana e art. 9 comma 1 e 2 del Decreto Legge n. 14/2017.

Considerato che la violazione è stata accertata nelle aree previste dal predetto regolamento, a carico del soggetto, per effetto del citato D.L. artt. 9-10, è stato disposto un ordine di ripristino immediato dello stato dei luoghi e di stazionamento nella strada della commessa violazione, (cd daspo urbano) poiché con il suo comportamento impediva la libera fruizione e la consentita sosta degli spazi pubblici alle persone che vi accedevano.

Così il sindaco avv. Francesco Miglio e l'assessore alla Sicurezza Urbana e Polizia Locale Michele Del Sordo: “Preme evidenziare che l’attenzione della Polizia Locale, specie nell’ultimo periodo, include anche i cittadini residenti nel centro storico che, nel modo più assoluto, va tutelato e riqualificato dal punto di vista della vivibilità e del patrimonio urbano. L’approvazione del Regolamento di Polizia Urbana, con il recepimento delle linee guida del Decreto Sicurezza, conferma positivamente la strategia di questo Assessorato e dell’Amministrazione Comunale per le politiche sulla Sicurezza Urbana che, grazie agli interventi di regolamentazione posti in essere, riesce ad offrire un valido supporto politico all’azione di controllo del territorio da parte delle Forze di Polizia. L’input politico dell’assessorato sarà quello di continuare a monitorare sia la zona del centro storico che gli atteggiamenti dell’individuo sanzionato finalizzato ad evitare probabili comportamenti di recidiva”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento