Cronaca San Severo

Arrestato stalker a San Severo: minacce e aggressioni a ex convivente

La donna ha chiamato il 112 perché l'uomo stava prendendo a calci e pugni il portone di casa minacciando la donna di voler entrare. L'aggressore era stato deferito nel 2010 per episodi analoghi

Un 43enne di San Severo, già noto alle forze di polizia, è stato arrestato con l’accusa di stalking.

IL CASO – I carabinieri sono dovuti intervenire presso un’abitazione per via della segnalazione di una donna giunta al centralino del 112 raccontando che il suo ex convivente, con il quale da tempo aveva deciso di interrompere i rapporti, stava prendendo a calci e pugni il portone, intimandole di aprirgli e minacciandola con frasi ingiuriose.

Per timore di essere aggredita la donna ha resistito alla furia dell’uomo e ha chiamato i militari.  In pochi minuti gli uomini in divisa hanno raggiunto il posto riuscendo a bloccare lo stalker.

Visibilmente sotto choc, la malcapitata è stata invitata a recarsi in caserma per formalizzare la denuncia. Ai carabinieri ha raccontato tutte le angherie e gli atti persecutori subiti, aggiungendo di essere preoccupata per la sua incolumità e di temere di poter incontrare l’ex convivente per strada.

Il giorno prima la vittima era stata aggredita verbalmente e inseguita per le vie del centro. Nel 2010 lo stalker era stato deferito all’autorità giudiziaria per episodi analoghi nei confronti della stessa vittima.

 

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato stalker a San Severo: minacce e aggressioni a ex convivente

FoggiaToday è in caricamento