Madre 17enne va via di casa dopo un litigio: torna per chiarire, ma il compagno spara tre colpi di fucile

A San Severo la polizia ha arrestato il convivente della ragazza, dalla cui relazione è nata una figlia, per porto abusivo di arma clandestina e minacce aggravate

Il fucile sequestrato

Grave episodio avvenuto la sera del 14 gennaio a San Severo. Presso l’ufficio denunce del locale commissariato di Pubblica Sicurezza, si è presentata una ragazza diciassettenne che ha riferito di avere una relazione da circa tre anni e mezzo con I.G. dalla quale è nata una bambina. Tre giorni prima la ragazza aveva lasciato l’abitazione dove viveva con il convivente a seguito di una discussione per futili motivi e nel pomeriggio del 14 gennaio, unitamente ai familiari, aveva deciso di tornare per chiarire la situazione. La ragazza e i suoi familiari però sono stati costretti a fuggire impauriti poiché  il ragazzo ha risposto tre colpi di fucile mentre gli si avvicinava minaccioso.

Nel corso di un mirato servizio finalizzato all’accertamento del reato gli agenti della Polizia di Stato del commissariato, unitamente alla Squadra Mobile della Questura, hanno tratto in arresto il sanseverese classe 1997, per porto abusivo di arma clandestina e minacce aggravate.

A seguito di tale denuncia, nell’immediatezza dei fatti, gli uomini in divisa hanno perquisito l’abitazione del I.G. che, dopo essere stato sottoposto al Kit tampone per verificare l’eventuale presenza di residui di polveri da sparo, ha spontaneamente indicato il luogo in cui aveva occultato il fucile utilizzato poco prima. Difatti, gli Agenti hanno rinvenuto e sequestrato, celato in una busta di plastica nera, un fucile calibro 12 marca Breda con matricola abrasa e 86 cartucce inesplose.

L’uomo è stato condotto presso la casa circondariale di Foggia a disposizione della Procura della Repubblica competente. “Per la Polizia di Stato l’ascolto del cittadino che intende denunciare un reato è una priorità. Gli Agenti, intervenuti con tempestività e  professionalità  a seguito della denuncia della vittima, sono riusciti ad assicurare il reo alla giustizia”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento