menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alla vista degli agenti scappa nei piani alti del suo condominio: in casa aveva hashish e marijuana

Un ventenne è stato arrestato dai carabinieri di San Severo. Insieme a un complice, alla vista degli agenti, giunti per condurre un carcere un pregiudicato, ha tentato la fuga nei piani alti. In casa trovati diversi quantitativi di droga

Nella giornata di ieri gli agenti di polizia del commissariato di San Severo e del Reparto Prevenzione crimine di Vibo Valentia, nell’esecuzione della misura cautelare in carcere, in sostituzione della misura degli arresti domiciliari, a carico di Giuseppe Iacobazzi, pregiudicato sanseverese di 39 anni, hanno tratto in arresto Leonardo Mancini, ventenne originario di Termoli, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nel corso dell’esecuzione della misura cautelare in carcere, gli agenti hanno notato, all’interno del condominio, due soggetti, con fare sospetto i quali, accortisi della presenza della Polizia, si sono dati velocemente alla fuga ai piani superiori dello stabile.

Il modo di agire dei due ha allertato gli agenti, che si sono subito posti all’inseguimento. Una volta individuati i soggetti, uno dei due (Mancini, per l’appunto) è stato trovato in possesso di 10 gr di hashish. A seguito di perquisizione domiciliare a carico di quest’ultimo, all’interno della camera da letto, celati accuratamente all’interno dell’armadio, sono stati rivenuti un coltello a serramanico intriso di sostanza stupefacente, un bilancino di precisione, hashish suddiviso in sette dosi dal peso complessivo di 6 grammi, una ulteriore dose di hashish di 4 grammi circa, un’ulteriore dose di 14 grammi di hashish e 380 euro in contanti.

Sempre a seguito della perquisizione, gli uomini della polizia hanno rinvenuto, in un armadietto situato all’interno della cucina, accuratamente celato, oltre 50 grammi di marijuana divisa in dosi rispettivamente di 30 e 22 grammi. All’interno dell’abitazione è stato inoltre ritrovato anche numeroso materiale per il confezionamento. Mancini è stato arrestato e posto ai domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Attualità

"L'antimafia non si fa così". A Foggia compleanno amaro della legge 109. "Senza visibilità per i beni confiscati, lo Stato ha vinto ma nessuno lo sa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento