Cronaca San Marco in Lamis

Strade stracolme di gente, applausi e urla di gioia: così San Marco in Lamis abbraccia San Pio

Questa mattina le reliquie di San Pio da Pietrelcina hanno fatto tappa a San Marco in Lamis prima del viaggio verso Roma

Circa tremila persone questa mattina, a San Marco in Lamis, sono scese in strada per salutare San Pio da Pietrelcina. Un evento eccezionale che ha visto un forte dispiegamento delle forze dell’ordine lungo il percorso stracolmo di fedeli e di curiosi. Grande commozione al passaggio delle spoglie del santo, accolto da scroscianti applausi e urla di gioia: da ‘Evviva San Pio’ a ‘Padre Pio proteggici’.

Lo sventolio di fazzoletti bianchi e le lenzuola poste sulle ringhiere dei balconi, hanno fatto da cornice a un evento straordinario che per qualche ora ha distolto il pensiero dei sammarchesi dai problemi di tutti i giorni, riuscendo ad alleviare – per quanto possibile - drammi e dolori del momento e di una vita.

Un avvenimento che proseguirà a Roma (con tappe a Benevento e Pietrelcina) e che il 14 febbraio prevede l’arrivo di Padre Pio nella Chiesa Sant’Anna di Foggia, luogo in cui trascorse gli ultimi giorni del suo cammino prima di trasferirsi nel convento dei Cappuccini di San Giovanni Rotondo. Il viaggio delle reliquie di ‘San Pio’ da Pietrelcina si concluderà con la due giorni di ‘Casa Sollievo della Sofferenza’ fino al ritorno definitivo in cripta.

Tutto questo mentre non si placano le polemiche sull’assegno da 100mila euro staccato dall’assessorato al Bilancio della Regione Puglia alla fondazione ‘Voce di Padre Pio’ - tramite emendamento proposto dal consigliere regionale Napoleone Cera - per traslare le spoglie di Francesco Giorgione nella basilica di San Pietro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade stracolme di gente, applausi e urla di gioia: così San Marco in Lamis abbraccia San Pio

FoggiaToday è in caricamento