Raggirano 85enne e le rubano 400 euro: "Aiuto, era tutta la mia pensione". Arrestate quattro donne

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di San Severo, con l’ausilio del personale della S.A.T. dell’11° Reggimento Puglia, hanno tratto in arresto quattro donne rom

Nell’ambito dei serrati controlli finalizzati al contrasto dei reati predatori, soprattutto in questo periodo di vacanze e in particolare nei confronti di inermi anziani, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di San Severo, con l’ausilio del personale della S.A.T. dell’11° Reggimento Puglia, hanno tratto in arresto quattro donne rom per furto in abitazione in concorso. Si tratta di Nicolic Zvjedana, classe '69, Konovalov Manuela, classe '70, Petrov Gina, classe '93, e Radu Roxana Nicoleta, classe '95, tutte senza fissa dimora e già denunciate per reati contro il patrimonio.

Nel tardo pomeriggio di mercoledì scorso una signora 85enne di San Paolo di Civitate, aveva telefonato, tramite il numero di emergenza 112, alla Centrale Operativa della Compagnia, riferendo di essere appena stata vittima di un furto in casa da parte di alcune donne rom. La povera vittima aveva proseguito raccontando che queste erano entrate con l’inganno nella sua abitazione, ed erano poi fuggite dopo averle sottratto 400 euro, che erano tutta la sua pensione. Immediatamente giunta la pattuglia dei Carabinieri sul posto, alcuni congiunti della vittima sono fortunatamente stati in grado di fornire ai militari una descrizione risultata poi di fondamentale importanza, nonché i dati dell’autovettura a bordo della quale le ladre si erano date alla fuga dopo il furto.

Diramate immediatamente le ricerche, tutte le pattuglie "in circuito" si sono date alla ricerca ad ampio raggio dell’autovettura segnalata, estendendola a tutto il territorio. Solamente pochi minuti dopo un equipaggio dell’Aliquota Operativa del N.O.R.M. ha segnalato alla Centrale Operativa di aver appena incrociato l'auto ricercata e di essersi messo al suo discreto pedinamento, richiedendo quindi, al fine di poter intervenire in condizioni di sicurezza, anche in considerazione del consistente traffico di autoveicoli e persone in orario serale, di far intervenire un supporto.

Una volta raggiunti dai colleghi della S.A.T. dell’11° Reggimento Puglia, i militari hanno quindi proceduto a bloccare l'auto, con le sue quattro occupanti, e a portarle in caserma.

Gli accertamenti successivamente effettuati hanno quindi provato la responsabilità delle quattro nomadi nel furto nell'abitazione di San Paolo di Civitate, consentendo anche di recuperare il denaro sottratto, che è finalmente stato restituito all’anziana.

Tutte e quattro le donne, infine, sono state dichiarate in arresto e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, tradotte presso il carcere di Foggia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • In fuga su una Ferrari rubata lungo la Statale 16: polizia insegue la 'rossa' da 140mila euro, ladro scende e scappa

Torna su
FoggiaToday è in caricamento