Cronaca Apricena

Cane rischia soffocamento, salvato dai volontari di “Una casa per Pluto”

Il presidente dell'associazione di Apricena Claudia Lauriola ringrazia il cittadino che ha segnalato la presenza di un cane che aveva un collare stretto al collo

“Voglio ringraziare i volontari dell’associazione ‘Una Casa per Pluto’ per l’impegno quotidiano e la dedizione messi nel salvare e curare i cari abbandonati”.  Il primo cittadino Antonio Potenza loda l’impegno profuso dai volontari del presidente Claudia Lauriola che ad Apricena svolgono un ruolo fondamentale per la salvaguardia del miglior amico dell’uomo.

“Necessario – ricorda il Sindaco –  è soprattutto il contributo che ogni cittadino può dare, come ha fatto il signor Domenico Violano nei giorni scorsi”.

Come ricorda Lauriola, “Domenico ha segnalato la presenza di cane che aveva il collare troppo stretto intorno al collo e che rischiava di soffocare. Dopo la segnalazione – ricorda Lauriola – abbiamo avvertito il dottor Raffaele Lellis. Il cane è stato trasferito d’urgenza nella struttura privata del veterinario ed è stato operato dal dottor Domenico Antonelli. L’intervento è durato 3 ore”.

Il cane è stato registrato all’anagrafe dalla dottoressa Marisa Carafa, responsabile Sezione Randagismo dell’Asl, con il nome di Salvatore,. Ora è ospite del canile sanitario di Apricena.

“Ringrazio – sottolinea il presidente di “Una casa per Pluto” – l’amministrazione comunale e i collaboratori che aiutano l’associazione cercando di venire incontro ad ogni nostra richiesta”. “Un plauso – aggiunge – anche ai dottori Alberto Abbenante, Domenico Antonelli e Raffaele Lellis che si mettono a nostra disposizione affrontando in modo serio e professionale il fenomeno del randagismo”.

“Chiedo ai cittadini – conclude Potenza – di contattare l’Associazione per tutte le segnalazioni di questo tipo”.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cane rischia soffocamento, salvato dai volontari di “Una casa per Pluto”

FoggiaToday è in caricamento