Foggia, uomo in overdose da eroina in un cantiere abbandonato: scattano i soccorsi, salvato in extremis

E' accaduto questa sera, in via Nedo Nadi, a Foggia: una vera e propria corsa contro il tempo per trasportare l'uomo - soccorso all'interno di un cantiere abbandonato - in ospedale, dove gli sono state effettuate le prime cure

Il luogo dell'accaduto

Attimi di panico, a Foggia, dove un uomo di 35 anni, in overdose da eroina, è stato salvato in extremis dai sanitari del 118 e da un maresciallo della polizia locale libero dal servizio, che si trovava in via Nedo Nadi.

Una vera e propria corsa contro il tempo, quella effettuata dai soccorritori, per trasportare l'uomo - trovato all'interno della casupola di un cantiere abbandonato - in ospedale, dove gli sono state effettuate le prime cure. Il fatto è successo intorno alle 20: immediato l'intervento dell'ambulanza; un maresciallo della polizia locale libero dal servizio ha aiutato i sanitari a caricare il malcapitato sulla barella e poi sull'ambulanza. Sul posto anche una volante della polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento