Ragazzi si tuffano in acqua, ma vengono sospinti dalla fortissima corrente marina: tratti in salvo da Maia e Alex

Salvataggio in mare a Vieste. Ancora una volta le Unità Cinofile della SCISAR, grazie al loro addestramento sono riuscite ad evitare conseguenze più drammatiche. 

Le Unità Cinofile della SCISAR

Nel corso di un pattugliamento del tutto straordinario di questo pomeriggio sulla spiaggia di San Lorenzo a Vieste, resosi necessario per salvaguardare i bagnanti a causa delle sfavorevoli condizioni meteo-marine, intorno alle 16 circa, le unità cinofile della Scisar, all'altezza del Lido Cristalda, hanno avvistato due ragazzi allontanarsi, nonostante i segnali ripetuti del bagnino di avvicinarsi alla riva. 

I due bagnanti venivano sospinti dalla corrente marina molto forte verso il braccio del porto. Avvisata la Guardia costiera di Vieste e autorizzati a procedere per il primo intervento, le due unità cinofile, Leonardo Pagano-Maia e Stefano Calderisi-Axel sono intervenute per evitare conseguenze più drammatiche e far rientrare i due ragazzi, che una volta raggiunti sono stati accompagnati a riva e reguarditi per il comportamento.

Ancora una volta le Unità Cinofile della SCISAR, grazie al loro addestramento sono riuscite ad evitare conseguenze più drammatiche. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

Torna su
FoggiaToday è in caricamento