rotate-mobile
Cronaca Vieste

Cani randagi salvano surfista, era in difficoltà nelle acque di Vieste

Tre cani hanno abbaiato ininterrottamente e attirato l’attenzione di due persone, padre e figlio, che si sono tuffati in acqua insieme a uno degli animali

E’ caduto in acqua ed è rimasto impigliato nelle corde del suo kite mentre stava facendo kitesurfing nella baia di San Lorenzo a Vieste. Un turista tedesco, spinto sott’acqua dal mare mosso e impossibilitato a liberarsi, è stato tratto in salvo grazie all’aiuto di tre cani randagi che in quel momento erano presenti sulla spiaggia.

Gli animali, sentendo le urla strazianti dell’uomo, hanno cominciato ad abbaiare ininterrottamente attirando l’attenzione di alcuni passanti. Uno dei tre si sarebbe addirittura lanciato in acqua per cercare di raggiungere il malcapitato. Fortunatamente due persone, padre e figlio, si sono tuffati in acqua e hanno tratto in salvo il surfista.

Tutti i cani, non solo quelli addestrati al salvataggio e al recupero dei dispersi, sono capaci compiere di gesti di incredibile abnegazione e di dare prova di un altruismo che spesso non trova eguali tra gli uomini – dichiara l'Enpa, commentando l'episodio -.Chi si mostra infastidito dalla loro presenza o li considera come un problema, non dovrebbe mai dimenticare che dietro ogni trovatello può celarsi un potenziale eroe”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cani randagi salvano surfista, era in difficoltà nelle acque di Vieste

FoggiaToday è in caricamento