Cronaca

Bimbo di 1 mese non respira più, corsa disperata al D'Avanzo: le manovre dei sanitari della postazione del 118 gli salvano la vita

Quattro dipendenti di Sanitaservice della postazione del 118 dell'ospedale D'Avanzo di Foggia, hanno salvato la vita a un bambino di trenta giorni, giunto tra le lacrime dei familiari presso la postazione di via Parini in condizioni disperate, per una ostruzione delle vie aeree da reflusso da latte

Gli eroi di questo sabato schiacciato dal caldo infernale si chiamano Luigi Rosciano, infermiere team leader della postazione del 118 di stanza all’ospedale D’Avanzo, l’infermiera Daniela Cuozzo, il soccorritore Marco Pagliara e l’autista soccorritore Gaetano Carella.

Questa mattina, intorno alle 13.30, i quattro dipendenti di Sanitaservice hanno salvato la vita a un bambino di trenta giorni, giunto in condizioni disperate e tra le lacrime dei familiari che si trovavano in macchina nelle vicinanze della postazione di via Parini, per via di una ostruzione delle vie aeree da reflusso, forse da latte. 

Immediati sono scattati i soccorsi. All’interno della postazione i sanitari hanno effettuato le prime manovre, pediatriche e di disostruzione, fino a quando il piccolo  ha cominciato a respirare di nuovo. In lacrime i genitori, che hanno ringraziato e abbracciato il personale che ha preso parte all'intervento di salvataggio.

Per velocizzare le operazioni, anche in virtù delle linee intasate, la squadra del 118 del D’Avanzo ha provveduto al trasferimento del lattante presso il pronto soccorso dei Riuniti, dove è stato affidato alle cure di medici e rianimatori.

L'episodio a lieto fine fa il paio con il salvataggio di un bimbo di 15 giorni avvenuto il 19 giugno scorso grazie al provvidenziale intervento degli operatori della postazione del 118 di Zapponeta (leggi qui)


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo di 1 mese non respira più, corsa disperata al D'Avanzo: le manovre dei sanitari della postazione del 118 gli salvano la vita

FoggiaToday è in caricamento