menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'imbarcazione tratta in salvo

L'imbarcazione tratta in salvo

Paura a largo di Vieste: si apre una falla nello scafo

La richiesta di soccorso da parte del motopeschereccio "Santa Maria Amalfitana" per scongiurare una reale possibilità di affondamento. L'imbarcazione era alla deriva, a circa 5 miglia nautiche (appena 10 Km) dal porto di Vieste

Disavventura a lieto fine per un’unità da pesca della marineria di Vieste con falla a bordo. E’ quanto accaduto alle 19 di ieri, 14 giugno, a largo di Vieste, quando una richiesta di aiuto è giunta alla Sala Operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo.

La chiamata di soccorso è giunta dal motopeschereccio “Santa Maria Amalfitana” con richiesta di urgente assistenza per scongiurare una reale possibilità di affondamento a causa di un rapido allagamento della sala macchine. L’imbarcazione è risultata essere alla deriva ad una distanza di circa 5 miglia nautiche (appena 10 Km) dal porto di Vieste.

Considerata l’estrema gravità della situazione, la Sala Operativa del Circomare ha disposto l’immediato intervento in zona della dipendente Motovedetta CP880 e di tutte le unità presenti delle immediate vicinanze, tra cui il pattugliatore “Denaro” della Guardia di Finanza in navigazione di trasferimento al largo. Grazie al rapido innesco delle motopompe in dotazione alle unità militari, nonostante l’altissimo livello d’acqua all’interno del vano motore, è stata ripristinata la normale condizione di galleggiabilità dell’imbarcazione in circa un’ora.

Individuata la falla lungo lo scafo ed operati gli opportuni interventi contenitivi direttamente sul posto, intorno alle 22.30 la “Santa Maria Amalfitana” è rientrata in porto a rimorchio del motopeschereccio “Stella Maris”, altra unità della locale marineria. Una volta giunto in banchina, le pompe di esaurimento messe a disposizione dall’associazione di protezione civile “Pegaso” hanno completato l’opera di messa in sicurezza del peschereccio. I due componenti dell’equipaggio, dopo aver vissuto attimi di comprensibile apprensione, hanno riabbracciato le proprie famiglie sani e salvi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento