Cronaca Manfredonia

Tenta il suicidio a Pasqua, ma viene tratta in salvo dai carabinieri

Una commerciante di Manfredonia stava precipitando nel vuoto con la sua automobile sulla provinciale 57

Ha tentato di togliersi la vita nel giorno di Pasqua, ma è stata tratta in salvo dai carabinieri, che hanno evitato che a Manfredonia si consumasse la tragedia. Nelle prime ore del pomeriggio i familiari di una donna si sono recati presso la locale stazione dei carabinieri preoccupati per il comportamento della loro figlia, uscita di casa qualche ora prima dopo un litigio e praticamente scomparsa nel nulla a bordo di un’automobile, non prima però di aver lasciato il cellulare nella sua stanza e alcuni bigliettini dal contenuto preoccupante.

Dalla centrale operativa sono partite le ricerche e a tutte le pattuglie operanti sul territorio è stato chiesto di setacciare il territorio e di cercare la 66enne commerciante e madre di famiglia di Manfredonia. Quando i carabinieri l’hanno intercettata, la donna era sulla provinciale 57 in bilico su un dirupo. Con il motore acceso e il piede premuto sull’acceleratore,  stava tentando invano e a più riprese di precipitare nel vuoto. I militari dell’Arma non hanno esitato un secondo ad intervenire estraendo la 66enne dall’abitacolo e spegnendo il motore del mezzo, al cui interno sono stati trovati altri bigliettini in cui la donna manifestava la volontà di farla finita. Illesa, è stata ricoverata nel reparto di psichiatria per accertamenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta il suicidio a Pasqua, ma viene tratta in salvo dai carabinieri

FoggiaToday è in caricamento