Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Vico del Gargano

Anziano disperso in Foresta Umbra: uscito per raccogliere i funghi, vaga nel buio per otto ore e scivola in un canale

Disavventura a lieto fine per l'uomo, ricercatore di funghi di Vico del Gargano

Immagine di repertorio

Esce per raccogliere i funghi, ma perde l’orientamento e scivola nel canale di Valle Sciancalepre dopo aver vagato per km al buio. E', in breve, la terribile avventura vissuta da un ricercatore di funghi di 70 anni, di Vico del Gargano, rintracciato e soccorso dai carabinieri in Foresta Umbra.

A lanciare l’allarme erano stati i familiari dell’uomo, preoccupati per il mancato rientro dell’anziano a casa e dal telefono costantemente non raggiungibile. Immediatamente sono partite le ricerche, mettendo in campo tutte le forze disponibili sul territorio.

Pattuglie della Compagnia di Vico del Gargano hanno iniziato a pattugliare il reticolo stradale principale intorno alla Foresta Umbra, mentre i carabinieri forestali hanno iniziato a setacciare la sentieristica interna dell’impervia e insidiosa Foresta Umbra, insieme a squadre di volontari e personale qualificato dell’Arif su veicoli fuoristrada.

Così per tutta la notte, fino a quando la pattuglia dei Forestali di Umbra Parco, assieme agli operai Arif, hanno individuato il malcapitato nel canale di Valle Sciancalepre, tra Vico del Gargano e Peschici. L’uomo aveva vagato nel buio per circa 8 km, perdendo il senso dell’orientamento.

Scosso, impaurito e privo di forze, l’anziano è stato prelevato da un mezzo fuoristrada dei carabinieri forestali e accompagnato presso la Stazione Carabinieri forestali di Umbra per gli accertamenti.

Le complesse operazioni descritte sono state supportate e monitorate dalla sala operativa della Compagnia carabinieri di Vico del Gargano e dal Reparto carabinieri del Parco nazionale del Gargano di Monte Sant’Angelo, con l’ausilio degli operai Arif,  vigili del fuoco di Vico del Gargano e volontari.

“Per evitare che una piacevole escursione in ambiente boschivo e montano si trasformi in una brutta esperienza – avvertono i carabinieri forestali -  si raccomanda sempre di non avventurarsi mai senza le dovute conoscenze del territorio, senza un adeguato equipaggiamento e con buona preparazione psico-fisica. Rimane fondamentale avvisare sempre un parente o conoscente dell’itinerario oggetto dell’escursione. Per qualsiasi segnalazione di criticità in ambito montano e boschivo chiamare i numeri di emergenza dell’Arma dei Carabinieri 112 o 1515”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano disperso in Foresta Umbra: uscito per raccogliere i funghi, vaga nel buio per otto ore e scivola in un canale

FoggiaToday è in caricamento