Salvini orgoglioso: "Avanti con le ruspe". Buttate giù 80 baracche in tutto: "Noi dalle parole ai fatti"

Sono state impegnate 150 unità delle Forze dell’Ordine che hanno proceduto a perquisizioni e contestuale bonifica dell’area di intervento. Con l'operazione di oggi arrivano a circa 80 le baracche eliminate

Salvini e le operazioni in corso

Si è appena conclusa la quarta fase di smantellamento dell’insediamento abusivo di Borgo Mezzanone a pochi passa dal Cara, ma si procede allo smaltimento dei rifiuti. Sono 35 le baracche interessate dall'intervento, perlopiu manufatti dove venivano svolte attività commerciali illecite e altre illegalità.

Le immagini dell'operazione sulla Pista

Non sono mancati attimi di tensione - fanno sapere dal Viminale - quando alcuni occupanti hanno lanciato delle pietre contro le forze dell'ordine, costretti ad allontanarsi per via dei fumogeni. Per fortuna non è successo nulla di grave. 

Il decreto di abbattimento è stato firmato dal Prefetto di Foggia, previo nullaosta dell’autorità giudiziaria, per ragioni di ordine e sicurezza pubblica. Sono state impegnate 150 unità delle Forze dell’Ordine che hanno proceduto a perquisizioni e contestuale bonifica dell’area di intervento. Le operazioni di abbattimento sono state eseguite dal Genio Militare supportato dai Vigili del Fuoco.

L’intervento riguarda un’area estesa quattro ettari. Con l'operazione di oggi arrivano a circa 80 le baracche eliminate. Queste le parole del ministro dell’Interno Matteo Salvini: “Avanti con le ruspe per il definitivo smantellamento dell’insediamento abusivo, come abbiamo già fatto a San Ferdinando. Nessuna tolleranza per l’illegalità. Siamo orgogliosi di passare dalle parole ai fatti”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

Torna su
FoggiaToday è in caricamento