rotate-mobile
Sabato, 24 Settembre 2022

VIDEO | Il potere delle donne nella mafia garganica: non subiscono il conflitto ma lo riproducono

Nè vittime nè sottomesse. Può accadere anche questo, ma guai a cadere nell'errore che la figura femminile all'interno della mafia del Gargano sia vittima inconsapevole. È consapevole. Consapevole del proprio potere. Sia che scelga di allontanarsene, rivolgendosi alla giustizia, sia che scelga di difenderlo, alimentarlo e perpetrare quel modello. In entrambi i casi le donne hanno potere. E scelgono. Per loro e per il loro uomini. A destrutturare un falso stereotipo ci pensa la prof.ssa Francesca Scionti, aggregato di Antropologia culturale all'Università di Foggia nelle sue monografie sulla 'Agency al femminile. Donne e pratiche di mafia sul promontorio'. La professoressa Scionti ha studiato la faida sin dagli albori. Cosa le ha permesso di proliferare? Le donne.

scionti-2

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Il potere delle donne nella mafia garganica: non subiscono il conflitto ma lo riproducono

FoggiaToday è in caricamento