Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Vico del Gargano

Anziano scomparso e ritrovato tra i rovi. Il racconto dei soccorritori dopo ore di ansia e paura: "E' stata una grande emozione"

In campo una composita squadra di ricerca, dirette e coordinate dalla Compagnia Carabinieri di Vico del Gargano, cui ha collaborato la protezione civile con il cane molecolare Max, la polizia municipale, sei volontari vichesi, i 'Cacciatori di Puglia', i Carabinieri Forestale e il Soccorso Alpino Speleologico

Brutta avventura, con lieto fine, per un anziano di Vico del Gargano tratto in salvo nella mattinata di ieri.

L’uomo, classe 1937, era uscito nella tarda mattinata di giovedì per raccogliere asparagi, non aveva più fatto ritorno a casa. L’anziano, probabilmente a causa di un malore o per spossatezza, aveva perso l’orientamento finendo per smarrirsi in una zona montuosa e impervia del Comune di Vico del Gargano. Immediate le ricerche attivate dai carabinieri, insieme ai ‘Cacciatori di Puglia’ e dal Corpo nazionale Soccorso Alpino e Speleologico.

“Da subito, a seguito di accurata anamnesi e studio della geomorfologia del sito, le figure tecniche specialistiche in ambito Ricerca di Superficie del Soccorso Alpino e Speleologico hanno individuato l’area primaria di ricerca coordinando le ricerche di tutti gli enti intervenuti”, raccontano dal Soccorso Alpino e Speleologico. “L’anziano è stato trovato, e una volta raggiunto da un sanitario del Soccorso Alpino e Speleologico Puglia che ha curato la prima valutazione e stabilizzazione, è stato condotto in luogo sicuro sano e salvo dopo la notte trascorsa all’addiaccio”.

L’anziano con limitate capacità uditive e deambulanti, molto conosciuto in paese, è stato ritrovato in contrada ‘Particchiano’, in una scoscesa zona garganica lontana dalla strada oltre 200 metri. “E’ caduto in una siepe di rovi, dove è rimasto per tutta la notte fino al ritrovamento”, ricostruiscono i carabinieri, che non nascondono la “grande emozione” del ritrovamento: “Carabinieri e Volontari, dopo estenuanti ricerche, senza mai perdersi d’animo, hanno ritrovato l’anziano immobile e dolorante, ma in normali condizioni di salute. Da lì lo hanno preso in braccio e portato nei pressi della strada dove l’autombulanza lo ha trasferito al pronto soccorso per accertarne le condizioni di salute”.

L’anziano, visitato e giudicato guaribile in pochi giorni per alcune escoriazioni alle braccia ed alle mani, ha voluto rientrare subito a casa dalla sua famiglia, che aveva seguito tutto l’evolversi delle ricerche e del ritrovamento. Alle complesse ed ardue ricerche, dirette e coordinate dalla Compagnia Carabinieri di Vico del Gargano, ha collaborato la protezione civile "Giacche Verdi" di Vico del Gargano con il cane molecolare Max, la polizia municipale, sei volontari vichesi conoscitori d'area, lo Squadrone Eliportato Cacciatori "Puglia", la Stazione Carabinieri Forestale di Vico del Gargano, il Soccorso Alpino "Gargano" speleologico Puglia, i Cinofili Soccorso Alpino speleologico Puglia ricerca persone scomparse.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano scomparso e ritrovato tra i rovi. Il racconto dei soccorritori dopo ore di ansia e paura: "E' stata una grande emozione"

FoggiaToday è in caricamento