Scoperto un "cimitero" di auto rubate vicino a un torrente, carabinieri trovano anche due trattori oggetto di furto

Proseguono i controlli dei carabinieri nelle aree rurali di Cerignola

Foto di repertorio
I Carabinieri della Compagnia di Cerignola, supportati dai colleghi del 6° Elinucleo di Bari, nel corso di un servizio finalizzato al monitoraggio delle aree rurali ricadenti nella propria competenza territoriale areale per prevenire e reprimere i reati predatori, hanno rinvenuto, in località “Acquarulo” in agro di Cerignola, due trattori agricoli risultati oggetto di furto avvenuto alcuni giorni fa a San Giovanni Rotondo.Sui mezzi, sottoposti a sequestro, 
sono tuttora in corso accertamenti.
In località “Pescia” invece, nei pressi del torrente Carapelle, i militari hanno successivamente rinvenuto un vero e proprio “cimitero” di auto cannibalizzate. Sono state infatti recuperate e sottoposte a sequestro 18 scocche di autovetture rubate, su cui sono in corso gli accertamenti del caso. I controlli nelle aree rurali proseguiranno anche nei prossimi giorni
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Il gruppo Amadori vende azienda del Foggiano per 30 milioni. I nuovi proprietari sono le 'Fattorie Garofalo' di Capua

  • Locale sovraffollato, multa e 5 giorni di chiusura dopo 70 giorni di stop forzato. Titolari si scusano: "Situazione ingestibile"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento