Cronaca Carpino

Zi' Ntonio torna a casa: ritrovata la bara del maestro Antonio Piccininno

E' stata trovata la scorsa notte, dalla polizia stradale, sul ciglio della litoranea del Gargano, all'altezza di Baia San Felice, a circa 8 km da Vieste

Zi' Ntonio torna a casa. Ritrovata la bara contenente il corpo del maestro Antonio Piccininno, il 'Cantore di Carpino'  ultimo custode della musica popolare del Gargano, scomparso all'età di cento anni, lo scorso 9 dicembre.

La sua bara è stata trovata la scorsa notte, dalla polizia stradale, sul ciglio della litoranea del Gargano, all'altezza di Baia San Felice, a circa 8 km da Vieste. La cassa contenente le spoglie di Piccininno era poggiata su una roccia, che ne ha scalfito l'esterno. Per questo, la bara è stata subito portata al cimitero di Vieste, dove la Scientifica ha verificato la presenza del corpo del maestro della musica popolare al suo interno. 

La bara di Piccininno, lo ricordiamo, fu trafugata dieci giorni dopo la sua morte, all'interno della cappella della famiglia Piccininno, nel cimitero di Carpino, sul Gargano. Il gesto sacrilego sconvolse l'intera comunità. Dal momento del furto, nessuna richiesta di riscatto fu avanzata alla famiglia. Indagini in corso per risalire al movente del gesto.

IMG_8308-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zi' Ntonio torna a casa: ritrovata la bara del maestro Antonio Piccininno

FoggiaToday è in caricamento