Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Cerignola

Cerignola: rinvenuto cadavere nelle vicinanze del fiume Ofanto

Da una primissima ricostruzione sembra che la morte dell'uomo risalga ad alcuni giorni fa. L'ipotesi più probabile resta quella del suicidio. Nessun segno di violenza. Non ci sono denunce di persone scomparse

E’ stato rinvenuto riverso a faccia in giù con una corda annodata alla vita il cadavere di un uomo in avanzato stato di decomposizione, scoperto da alcuni passanti poco prima delle 20 nei pressi del fiume Ofanto in località Ponte Zezza, alla periferia di Cerignola.

Da una primissima ricostruzione sembra che la morte dell’uomo risalga ad alcuni giorni fa. Purtroppo è impossibile ad ora risalire all’identità della vittima. Come riferito dall’Ansa - "al Comando provinciale dei carabinieri di Foggia non hanno elementi che permettano di sapere di chi si tratti. Neppure il medico legale si è espresso in merito, rimandando qualsiasi indicazione all'esito dell'esame autoptico e di ulteriori esami necessari per capire, tra l'altro, se si sia trattato di omicidio o, come pare più probabile, di suicidio".

Infatti non sarebbero stati riscontrati segni di violenza. Le indagini si fanno difficili in considerazione del fatto che a Cerignola nelle ultime settimane non risultano denunce di persone scomparse.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerignola: rinvenuto cadavere nelle vicinanze del fiume Ofanto

FoggiaToday è in caricamento