Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Lucera

Ritrovato il 'Bambinello': torna a casa la statua rubata nella chiesa di San Francesco

L'antica statua era stata trafugata dal complesso conventuale dei Frati Minori di Lucera e risale al XVII secolo. Eccezionale il valore storico-culturale ed affettivo

L’antico “Bambinello” della diocesi di Lucera -Troia torna a casa. Con la restituzione di una statua raffigurante Gesù Bambino in culla, infatti, si è conclusa la prima fase dell’indagine condotta dai carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bari in merito al fenomeno dei furti di beni culturali ecclesiastici perpetrati in Puglia.

Il Bambinello, che era stato trafugato dalla chiesa di San Francesco, nel complesso conventuale dei Frati Minori di Lucera, risale al XVII sec. e riveste eccezionale valore storico-culturale in quanto opera attribuita all'artista Giacomo Colombo, vissuto tra il XVII e il XVIII secolo. Il bene recuperato, inoltre, presenta un forte valore affettivo per la comunità parrocchiale poiché, prima del furto, veniva esposto proprio in prossimità delle festività natalizie per l'adorazione dei fedeli.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Castrovillari, hanno portato alla denuncia del titolare di un negozio antiquariale che aveva ricevuto e posto in vendita la preziosa statua. Intanto, la città di Lucera festeggia il ritrovamento del “Bambinello” che verrà consegnato questo pomeriggio, nella sede della curia cittadina, direttamente nelle mani del vescovo, Domenico Cornacchia. Sull’accaduto sono in corso ulteriori indagini per capire il percorso che il prezioso bene ha compiuto prima di giungere nella vetrina dell’antiquario di Castrovillari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrovato il 'Bambinello': torna a casa la statua rubata nella chiesa di San Francesco

FoggiaToday è in caricamento