rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Cronaca

Rissa, coltelli e agenti feriti nella villa riconsegnata a famiglie e bambini. Landella: "Protagonisti ancora gli extracomunitari"

Il sindaco Franco Landella commenta la rissa tra due persone avvenuta martedì sera nella villa comunale di Foggia dove si svolgono gli eventi estivi

"E' un episodio ancor più grave perché verificatosi nei pressi di uno degli eventi del cartellone estivo che quest’anno si svolgono all’interno del più grande polmone verde della città", dedicato perlopiù a famiglie e bambini. Franco Landella è preoccupato dopo l'ennesimo grave episodio di violenza avvenuto in villa comunale, in un luogo non distante dal quartiere Ferrovia.

Se non fosse stato per il tempestivo intervento degli agenti della polizia locale, la scazzottata tra un africano e un iracheno avrebbe potuto trasformarsi in tragedia se è vero, come è vero, che uno dei due ha estratto un coltello nel tentativo di ferire il rivale. 

"Stiamo cercando di restituire alle famiglie foggiane il parco Karol Wojtyla anche attraverso lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria ed una vigilanza che impedisca il bivacco ed episodi di violenza come quello avvenuto ieri sera", spiega il sindaco di Foggia, che non perde l'occasione per ribadire la pericolosità della zona stazione: "Episodi deplorevoli che minano la tranquillità dei residenti e che vedono protagonisti, ancora una volta, cittadini extracomunitari che si riversano in città dalle baraccopoli sorte nei pressi del Cara di Borgo Mezzanone"

A nome della comunità, Landella ha ringraziato gli agenti rimasti feriti nel tentativo di disarmare i due partecipanti alla rissa. Due operatori, Francesco e Luigi, sono stati medicati dai sanitari del 118 e giudicati guaribili in sette giorni. Denunciati in stato di libertà i due stranieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa, coltelli e agenti feriti nella villa riconsegnata a famiglie e bambini. Landella: "Protagonisti ancora gli extracomunitari"

FoggiaToday è in caricamento