"Nessuna comunicazione della presunta positività". L'Asl Foggia chiarisce il 'caso tampone': "E' fuori dal periodo di quarantena"

Il chiarimento dell'azienda: "Il Servizio di Igiene ha contattato la persona per chiarire quanto avvenuto precisando che alla Asl non è mai pervenuta alcuna segnalazione che consentisse l’attivazione delle procedure previste"

Immagine di repertorio

Presunti ritardi nell’esecuzione del tampone ad una persona originaria di Roma e domiciliata a Foggia per lavoro, la Asl Foggia risponde alla lettera-denuncia divulgata da un utente a mezzo stampa.  

"L’unica volta che la persona in questione ha contattato il 'numero dedicato' della Asl Foggia per segnalare di aver avuto contatti con una parente risultata positiva è stato il 31 agosto scorso", chiariscono dall'azienda. "Come da protocollo, in questi casi, perché si attivi una sorveglianza da parte del Servizio di Igiene per i conseguenti provvedimenti è necessaria una segnalazione da parte della Asl che ha accertato la positività, o, in alternativa, di un medico".

"Durante la telefonata, la persona è stata informata di tutto questo", precisano. "Ad oggi, alla Asl Foggia non è pervenuta alcuna comunicazione in merito al presunto caso di positività, in assenza della quale non poteva essere disposto alcun provvedimento specifico. Il 2 settembre è giunta alla Asl una mail inviata dal padre della persona interessata che segnalava l’accaduto. A questa data, la persona era ormai fuori dal periodo di quarantena (14 giorni) previsti dalle norme".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In data odierna il Servizio di Igiene ha contattato la persona per chiarire quanto avvenuto precisandole che alla Asl non è mai pervenuta alcuna segnalazione che consentisse l’attivazione delle procedure previste. L'azienda resta comunque a disposizione della persona in questione e della sua famiglia per qualsiasi ulteriore necessità. Si coglie l’occasione per ribadire che la mail a cui segnalare particolari situazioni al dipartimento di prevenzione in modo da consentire interventi tempestivi è la seguente: covid19.richiestatamponi@aslfg.it".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

  • Maxi contagio da festa in famiglia. L'Asl Foggia: "Si tratta di circa la metà dei nuovi contagi in Capitanata"

  • Il virus dilaga, Landella corre ai ripari: a Foggia mascherine obbligatorie all'aperto e centri commerciali chiusi domenica

  • Choc a Foggia: palpeggia il sedere di una ragazza e la schiaffeggia, arrestato per violenza sessuale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento