Danni erariali per 5 milioni di euro. Due persone deferite alla Corte dei Conti

A un'azienda di Monte Sant'Angelo operante nell'ambito del contratto d'area si contesta l'illecita riscossione di fondi pubblici statali mentre a quella foggiana l'illecita riscossione di fondi comunitari

I finanzieri del comando provinciale di Foggia hanno riscontrato in due distinte operazioni, che due società, una con sede amministrativa in Monte Sant'angelo e l’altra con sede nel capoluogo dauno, hanno  impiegato in maniera impropria i finanziamenti pubblici loro concessi.

Hanno arrecato un danno all’erario per oltre 5 milioni di euro. Come scoperto dai finanzieri, le due aziende, attraverso artifici contabili, hanno infatti reso inaffidabile la rendicontazione dei contributi pubblici, impedendone nella sostanza il controllo da parte delle autorità preposte.

All’azienda operante nell’ambito del contratto d’area di Manfredonia, viene contestata l’illecita riscossione di fondi pubblici statali pari ad oltre 4,2 milioni di euro. All’azienda foggiana, operante nel settore ortofrutticolo, l’illecita riscossione di fondi comunitari per oltre 765 mila euro.

La Gdf ha deferito alla Corte dei Conti gli amministratori delle due aziende nella loro qualità di «agenti contabili», proponendo il recupero dei predetti fondi pubblici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • 170 pazienti in terapia intensiva e 1392 in area non critica in Puglia. Nel Foggiano covid-free solo due comuni su 61

Torna su
FoggiaToday è in caricamento