Ripalta Bufo, il soprano lirico leggero di Cerignola alla finalissima di “Italia’s got talent”

La puntata sarà trasmessa sabato 16 marzo su Canale 5. La 22enne vuole portare in alto il nome della sua città e della provincia di Foggia

Ripalta Bufo

Per la 22enne Ripalta Bufo, soprano lirico leggero di Cerignola, è arrivata l’ora della verità. Alla vigilia della finalissima di “Italia’s got talent”, la trasmissione di Canale 5 condotta da Maria De Filippi, Gerry Scotti e Rudy Zerbi, la ragazza ofantina nata il 9 luglio del 1990 nel centro del basso Tavoliere, lancia la sfida ai suoi avversari, forte del suo talento, della sua grinta e della consapevolezza che manca poco al successo, ma soprattutto, che è a portata di mano.

CHI E’ RIPALTA BUFO | Ripalta Bufo ha intrapreso lo studio del canto lirico sotto la guida del Maestro Maria Paola De Luca presso il conservatorio di musica “Umberto Giordano” di Foggia, dove è regolarmente iscritta al 5° anno. Dal 1996 ad oggi suona il clarinetto piccolo mib nella banda cittadina.

Seppur giovanissima, ha partecipato a diversi concorsi nazionali: concerto presso la Sala Manfredi di Trani ed al T.i.m. presso il teatro di Mola di Bari, oltre ad essere stata inserita nella stagione concertistica Agimus. Ha inoltre vinto il 1° premio assoluto “Fiorino d’argento” al “Festival Giovani Artisti” a Firenze ed il 3° premio al concorso internazionale “Città di Barletta”.

Dal 2008 è assidua sostenitrice del progetto Telethon e partecipa a stagioni concertistiche presso il Palazzo Dogana a Foggia. Nel 2010 ha poi debuttato in qualità di solista per il concerto finale dei vincitori della 1° edizione del concorso “Premio Teatro San Carlo” a Napoli. Nel Dicembre 2011 è vincitrice assoluta del 14° concorso lirico internazionale “Umberto Giordano”, aggiudicandosi i due ruoli: quello della contessa “Olga Sukarev” nell’opera “Fedora” di Giordano e quello di “Lesbina” nell’opera “Il filosofo di Campana” di Galuppi.

Partecipa assiduamente alle iniziative artistiche della sua città, tra cui il “Premio cerignolani nel mondo”, il “Settembre mascagnano” ed il premio “La Bella di Cerignola”. “Poter partecipare ad un programma di rilevanza nazionale è per me una grandissima emozione – spiega – Lo farò come sempre con quella che è la mia più grande passione: la musica. Cercando di portare in alto il nome della Cerignola e dell’intera provincia di Foggia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento