La BAT ricorre al Tar e sul web: “Siamo baresi, mai con Foggia”

C'è chi ritiene inopportuno l'accorpamento della BAT a Foggia per ragioni legate alla storia, alla cultura e alle tradizioni e quindi preferirebbe tornare ad appartenere a Bari

BAT accorpata a Foggia

Parafrasando il testo di una famosissima canzone di Sergio Endrigo, anche in Puglia “La sesta appena cominciata, è già finita”. Il riferimento è alla sesta provincia pugliese, la Barletta-Andria-Trani, “abolita e accorpata” a Foggia il 23 ottobre.

Istituita nel 2004 e meglio conosciuta come BAT, ha un suo consiglio provinciale da appena tre anni. Sicuramente troppo poco per il presidente Francesco Ventola e per gli amministratori di quelle città come Andria, Bisceglie e Barletta, che sebbene abbiano sudato sette camicie per smarcarsi da Bari, oggi si ritrovano a dover fare i conti con la Spending Review e soprattutto con la sintesi di un verdetto che sembra non piacere a nessuno, vale a dire l’accorpamento alla provincia di Foggia, giudicata troppo lontana sotto tanti aspetti.

Con la Regione accusata di non aver avuto polso sulla questione e di aver rimesso i documenti deliberati dai Comuni alla volontà del Governo, il decreto dovrebbe essere approvato ufficialmente agli inizi di novembre, ma è di poche ore fa la notizia che la sesta provincia ha fatto ricorso al Tar del Lazio contro la presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione Puglia per ottenere l’annullamento della delibera del 20 luglio scorso sul riordino delle Province.

La morte, o quasi, della BAT, ha scatenato il putiferio soprattutto sui social network, dove ai sorrisi e alle battute sarcastiche dei foggiani, fanno da contraltare la rabbia di barlettani e andriesi da una parte, e la ferrea opposizione dei politici del territorio, dall’altra. C’è chi si sente toccato nell’onore e minaccia una rivolta popolare oppure chi semplicemente ritiene inopportuno l’accorpamento per ragioni legate alla storia, alla cultura e alle tradizioni.

Numerosi sono i commenti postati e twettati sulla vicenda: “Foggia non ci appartiene”, “Preferisco essere chiamato barese e non foggiano”, “Scendiamo in piazza”, “E’ una sciagura”, “Noi non siamo foggiani” “Sto per passare alla provincia di Foggia e sento il cuore frantumarsi” “E’ una cosa inaudita” “La cosa più grave è che Andria e Cerignola saranno nella stessa provincia”.

BAT A FOGGIA: VIDEO DEI TUBBISTI BOYS

Ma chi ha voluto la sesta provincia? In parecchi hanno peraltro ammesso che il progetto BAT è fallito e che forse sarebbe meglio fare un passo indietro e tornare ad essere un po’ più baresi. L’alternativa, vale a dire la Capitanata, piace a pochi. Mentre c’è chi, tra l’una e l’altra, non trova alcuna differenza.

Ora le sorti della Barletta-Andria-Trani sono appese a un filo. Se la decisione di abolirla venisse confermata, sarebbe cosa buona e giusta riconsegnare la parola ai cittadini e indire un referendum per far decidere loro da quale parte stare, con la bilancia che oggi pende dalla parte di Bari Città Metropolitana.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento